8 dicembre 2016

Roma – Lotta allo spaccio, otto arresti effettuati nelle ultime ore

Sono stati 5 gli spacciatori individuati e arrestati dalla Polizia di Stato in diverse zone della capitale nelle ultime ore. Il primo ad essere stato fermato è stato un 26enne del Gambia.

Il giovane è stato sorpreso dagli investigatori del commissariato Viminale, i quali dopo una serie di appostamenti fatti all’interno del giardino di piazza Vittorio Emanuele II, lo hanno bloccato mentre tentava di piazzare una dose di hashish ad un giovane dal quale aveva precedentemente ricevuto, per lo scambio, del denaro contante; G.O., queste le sue iniziali, è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e di false attestazioni a pubblico ufficiale.

Stesso “modus operandi” e stessa sorte per D.D.M. che martedì sera è stato arrestato in Corso Trieste dagli agenti del commissariato Vescovio e del Reparto Volanti.

Il giovane è stato sorpreso dagli agenti mentre scambiava con un altro individuo, un involucro sospetto; immediatamente bloccato e perquisito è stato trovato in possesso di 3 gr circa di marijuana, quantitativo giunto a 120 grammi della stessa sostanza a seguito della perquisizione del suo domicilio.

Sempre gli agenti del Reparto Volanti, nel corso di un servizio di pattugliamento del territorio nella zona di Ponte Mammolo, hanno arrestato un altro giovane; fermato e controllato – D.R. 34enne romano – è stato trovato in possesso di una bilancino di precisione e di circa gr. 10 di cocaina.

Ancora in Piazza Vittorio Emanuele II, un 22enne senegalese e un 19enne gambiano, sono stati invece arrestati dagli agenti del commissariato Esquilino con l’ausilio degli agenti della unità cinofila della Questura di Roma.

L’operazione questa volta è scattata grazie ad Alek, cane antidroga della Polizia di Stato che ha consentito agli agenti di recuperare e sequestrare un quantitativo di hashish pari a 20 grammi; perquisiti, i due giovani venivano trovati in possesso anche di varie banconote di piccolo taglio.

Condotti successivamente presso il commissariato, i due giovani dovranno rispondere del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

È di 3 arresti il bilancio dei controlli svolti nella serata di ieri nella zona del Pigneto dal personale del commissariato Porta Maggiore. K.M., 25enne malese, alla vista dei poliziotti, si è dato maldestramente alla fuga. Raggiunto e bloccato dagli agenti è stato trovato in possesso di 3 sacchetti di cellophane con all’interno della marijuana. Più articolata è stata l’attività di polizia giudiziaria che ha portato in manette G.R, 47enne algerino, e B.S.K 44enne tunisino: gli investigatori, osservandoli a distanza, hanno scoperto che nascondevano la droga da smerciare sotto un cavalcavia ferroviario. Per scendere avevano posizionato una fune, mentre per raggiungere il luogo dove consegnare la merce, usavano le biciclette. Nel nascondiglio sono stati sequestrati circa 100 grammi di hashish divisi in 3 tavolette.

About Samantha Lombardi 4028 Articoli
Samantha Lombardi è un archeologa, laureata in Archeologia e Storia dell'Arte del Mondo Antico e dell'Oriente. Cura un sito che parla del patrimonio artistico (www.ilpatrimonioartistico.it), collabora con l'Ass. Cul. Il Consiglio Archeologico ed è addetta stampa dell'Ass. di Rievocazione Storica CVLTVS DEORVM. Dal maggio del 2014 collabora con Il tabloid.it