9 dicembre 2016

Roma – Tornano le visite guidate di Not For Tourist Rome per scoprire la Città eterna in modo insolito e alternativo

 

Valorizzare il patrimonio artistico e culturale di Roma attraverso percorsi insoliti raccontati in modo autentico e appassionato, mettendo in luce angoli dimenticati della città, pezzi di arredo urbano “occupati” da nuovi linguaggi espressivi e, soprattutto, narrando storie di personaggi del passato glorioso o di uomini di tutti i giorni che popolano i rioni o i quartieri più popolari della Capitale. L’iniziativa di Not For Tourist Rome torna per la seconda edizione di “Roma…Non basta una vi(si)ta”, anche nel 2016 con ben 24 appuntamenti, divisi in sei aree tematiche, alla scoperta della Capitale. Grande novità di quest’anno è la possibilità di scegliere tra quattro diversi tipi di abbonamento ai tour guidati, insoliti e alternativi ai soliti percorsi proposti ai turisti. Si inizia con la prima visita a gennaio e si va avanti fino a dicembre, sempre nel fine settimana e al costo, per singolo ingresso, di dieci euro (esclusi i prezzi degli accessi ai musei o quelli del noleggio della bici per le passeggiate su due ruote).

“L’obiettivo dell’iniziativa, oltre a rendere la cultura accessibile a tutti – spiegano gli ideatori del progetto, Emiliano e Marco di Not For Tourist Rome – è rimettere al centro del proprio tempo libero l’amore per la nostra città che, pur con le sue tante contraddizioni, quotidianamente ci regala scorci meravigliosi e testimonianze mozzafiato, come anche le storie delle persone che ci abitano, così vitali e capaci di rendere unica da sempre l’identità di Roma. Anche per il prossimo anno abbiamo voluto dividere le visite per aree tematiche: perché la Capitale ci parla da sempre con differenti anime, tutte ugualmente belle e appassionanti”. Si spazia dal tema “Rioni e quartieri popolari”, dove la vita dei romani scorre in modo genuino e autentico, fino a quello sui “Musei a cielo aperto”, per apprezzare, con consapevolezza, il valore storico e culturale del patrimonio artistico disseminato in ogni angolo della città. E ancora, c’è il ciclo dedicato a una “Roma segreta e misteriosa”, per avventurarsi tra simboli, miti e rituali delle epoche gloriose, decadenti o della rinascita della Capitale; quello dedicato alla “Roma dell’architettura”, dove si guardano da vicino le manifestazioni di edilizia pubblica e privata attraverso il Novecento; per gli appassionati di street art c’è la sezione “Roma creativa e contemporanea” che dà voce alle espressioni artistiche di giovani creativi; da ultimo, immancabile, lo spazio dedicato alla “Roma antica e moderna”, per conoscere attraverso i suoi luoghi simbolo e i personaggi che ne hanno fatto la storia, i fasti di un’era ormai lontana.

Insomma, una Roma pensata davvero per tutti i gusti e per ogni esigenza, rispetto ai tipi di visite proposte ma anche alle formule di abbonamento alle stesse, diverse e per questo, per tutte le tasche. Con i tour si parte il 10 gennaio con la “Roma Templare: sulle tracce dei cavalieri del Tempio”, poi, a seguire,  lo “Street Art Tour Pigneto” il 17 gennaio, le “Le Case Romane al Celio” il 24 gennaio e “Il Rione XV: Esquilino” il 7 febbraio. Per la domenica degli innamorati, il 14 febbraio, è in calendario “Santa Maria in Cosmedin e la leggenda di San Valentino”; ancora, lo “Street Art Tour Torpignattara” il 21 febbraio, “Le idi di marzo: ascesa e morte di Giulio Cesare” domenica 13 marzo;  “Il Colle del Gianicolo tra architettura, arte e paesaggio” il 20 marzo,  “Il Flaminio e il Foro Italico” il 3 aprile, la “Street Art Tor Marancia” il 10 aprile,  “La Roma dei Barberini” il 17 aprile,  “Il quartiere San Lorenzo” il 24 aprile, “Le Mura Aureliane in bici”, domenica 8 maggio, “Il rione XXIII: la Garbatella” il 15 maggio, e il “Lungotevere in bici” il 22 maggio; dopo la pausa estiva, si riparte con “Frattaglie, saponi, gas, ferro, elettricità. Ostiense: dove Roma diventò industriale” il 18 settembre, e si continua con “Coppedè e Villa Torlonia” il 25 settembre, lo “Street Art Tour Ostia” il 9 ottobre, “Le statue di Roma” il 16 ottobre, “La città della Sapienza e del Rigore” il 23 ottobre, “Il rione XIII: Trastevere” il 13 novembre, “I mosaici di Roma: le immagini che parlano” il 19 novembre, la “Roma Massonica: una storia per simboli e luoghi” il 27 novembre e si chiude il 4 dicembre con il tour “Intrighi, amori e delitti nella Roma dei Borgia” (per il programma completo, consultare la pagina:www.notfortouristrome.com/programma2016).

In base alle proprie esigenze di tempo e di budget, sono differenti le formule proposte per abbonarsi ai tour. Si va dalla singola visita, fino all’opzione “Top” per l’intero carnet di ingressi, 90 euro per i 24 appuntamenti. Oppure si può scegliere di abbonarsi al “Quite”, che dà diritto a due tour al prezzo di 16 euro; al “Fair” con quattro tour al costo di 30 euro; e ancora, al “Very” dove gli ingressi raddoppiano, pagando 50 euro. Chi decide di abbonarsi dovrà acquistare la tessera dedicata, che sarà disponibile nelle librerie Arion in formato cofanetto, dotato anche di un calendario per personalizzare il proprio appuntamento con la storia di Roma. Oppure, ci si potrà rivolgere direttamente a Not For Tourist Rome, via email scrivendo a info@notfortouristrome.com, oppure al telefono ai numeri: 06.89021630; 393.9962610; 328.3657078; 349.3977945. I pagamenti possono essere effettuati tramite bancomat, carta di credito, con bonifico bancario o in contanti, recandosi presso le librerie Arion o presso la sede di Not For Tourist Rome in via Arezzo 1, a Roma. Riguardo ai prezzi, sono previsti diversi vantaggi: per ragazzi di età compresa tra i 6 e i 12 anni c’è una riduzione del 50% sul prezzo della visita guidata, che invece è gratuita per i bambini di età inferiore a 6 anni, per i disabili e i loro accompagnatori. Infine, chi sceglie la formula “Top”, ha diritto a partecipare al tour anche se si raggiunge il numero massimo di partecipanti e ad avere un 10% di sconto su altri eventi promossi da Not For Tourist Rome.

About Emanuele Bompadre 8283 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.