4 dicembre 2016

L’importanza di dotarsi di pneumatici auto per l’inverno

Secondo le normative in vigore a partire dal 15 Novembre tutti gli automobilisti dovranno obbligatoriamente dotarsi di pneumatici auto adatti all’inverno. 

L’inverno è arrivato e con lui arriva per gli automobilisti l’obbligo di munirsi di pneumatici auto adatti, sostituendo quelli estivi. Secondo una recente ricerca realizzata da Goodyear, molti automobilisti non sono esattamente al corrente di quali siano le norme legislative a riguardo oppure non conoscono le diverse tipologie di pneumatici disponibili sul mercato né le relative caratteristiche in termini di sicurezza.

A partire dal 15 novembre è obbligatorio aver equipaggiato la propria vettura con pneumatici auto invernali. Perché uno pneumatico sia definito tale deve essere identificato dalla marcatura M+S, cioè Mud + Snow (fango + neve). È utile aggiungere che esiste anche lo pneumatico “4 stagioni”, un valido compromesso che permette di dotarsi di un unico treno di pneumatici, con la garanzia di poter affrontare anche condizioni tipicamente invernali e poter viaggiare sicuri e nel rispetto delle normative. Questa scelta è senza dubbio da preferire in caso di un’auto di piccola-media cilindrata (tipicamente la seconda auto di famiglia) e che percorre pochi chilometri (<10.000), prevalentemente in città.
Andrebbe poi sottolineato che montare pneumatici auto per l’inverno può voler dire davvero salvarsi la vita. Infatti la mescola di un pneumatico estivo in inverno si irrigidisce con il freddo e, di conseguenza, diminuisce la garanzia di sicurezza (spazio di frenata in caso di pioggia: +15%; in caso di neve +50%). Al contrario le mescole e i disegni dei pneumatici auto invernali sono stati congeniati appositamente per affrontare al meglio le tipiche condizioni di questi mesi: forti piogge, asfalto freddo, lievi o intense nevicate, ghiaccio.
La cosa più preoccupante è che, stando ai dati raccolti dalla ricerca Goodyear, vi è scarsa consapevolezza sulle implicazioni derivanti dalla scelta di un pneumatico soprattutto nelle regioni del Nord Italia, zone in cui bisognerebbe prestare maggiormente attenzione al cambio gomme a causa del clima invernale rigido. Inoltre 1 su 2 ha ammesso di aver mantenuto anche in estate i pneumatici invernali, esponendosi al rischio di sanzioni e sacrificando sicurezza e prestazioni. Le mescole invernali non sono adatte alle temperature estive, e la conseguenza è che lo spazio di frenata si allunga tragicamente.

Se gli pneumatici invernali sono importanti è ugualmente rilevante scegliere quelli giusti e adeguati alla nostra auto. In teoria tutte le indicazioni necessarie per la scelta della gomma giusta sono scritte sul libretto di circolazione, ma sono un po’ mascherate da una serie di codici: larghezza del battistrada, altezza della spalla e diametro del cerchio, tutti parametri riportati sul libretto di circolazione.

Attenzione ai codici di velocità e agli indici di carico. La legge prevede di poter utilizzare codici superiori a quelli indicati, ma non inferiori. I pneumatici invernali possono avere un codice di velocità inferiore a quello previsto per il veicolo, ma in ogni caso non inferiore a Q (direttiva 92/93 CE).