5 dicembre 2016

Calcio – Serie D, l’Ostiamare espugna il Pio XII sconfiggendo l’Albalonga

L’ Ostiamare di Roberto Chiappara concede il bis e dopo la vittoria nell’infrasettimanale contro l’ Astrea espugna il Pio XII di Albano infliggendo all’ Albalonga di Gagliarducci la prima sconfitta stagionale (e lasciando a secco bomber Cruz e la formazione castellana, che aveva realizzato 10 reti nelle prime tre gare) e regalandosi la terza gioia su quattro gare giocate. Colpo grosso dei biancoviola, frizzanti fino alla fine, inappuntabili in difesa, e pungenti in avanti, fin dalle battute iniziali nelle quali arriva il gol che decide il match: è il giovane e talentuoso Fraschetti, già in rete contro la formazione di Casal del Marmo, a regalarsi la seconda firma stagionale e una che vale 3 punti preziosi sul difficile campo castellano. Da segnalare l’esordio tra i Dilettanti di Jacopo Calveri, altro ragazzo del ’98 molto interessante, e già protagonista con la Juniores Nazionale con le due reti che sono valse il successo sulla Viterbese nella gara inaugurale del torneo.
Intensità, gambe per nulla appesantite dalla gara infrasettimanale, e una lucidità e concentrazioni incredibili. Con queste armi l’ Ostiamare ha espugnato il campo di Albano e si è regalata la prima soddisfazione lontano dall’ Anco Marzio. Pronti via e i lidensi trovano il gol che vale la posta in palio. Ingenuità difensiva dell’ Albalonga, sfruttata alla grande da Fraschetti che insacca la palla dell’1 a 0, trafiggendo di testa Leacche in uscita. La reazione dell’ Albalonga non c’è, c’è invece una quadrata Ostiamare che va ancora vicina al gol con Piro, il cui destro finisce alto.
Nella reazione la musica non cambia. L’ Albalonga attacca per recuperare lo svantaggio ma si trova di fronte la concentrazione e l’intensità della squadra di Ostia, decisa a portare a casa il risultato di vittoria. Così il pericolo più grande, dopo l’occasione di Piro, respinta da Leacche, e quella di testa di Maestrelli, bloccata sempre dal portiere di casa, arriva (fortunatamente) sui piedi di un difensore, Sandroni, che ritrovatosi solo in area, colpisce ma in maniera sporca. La palla sfila sul fondo, solo brividi per la compagine biancoviola.
Nel finale l’Ostiamare protegge bene il risultato e lo mette in ghiaccio, nonostante il forcing dei castellani. Dentro Kikabidze (che si produce in un paio di sfuriate offensive di rilievo), dentro anche Cicino e Calveri, quest’ultimo alla sua prima in Serie D. Una gioia ulteriore in una Domenica di grande felicità per l’ Ostia che passa su un campo difficile, contro un’avversaria tosta come l’Albalonga, imbattuta prima di oggi. Ora mente e corpo al Roberto Pera, e al San Cesareo, prossimo avversario sulla strada biancoviola.

ALBALONGA – OSTIAMARE 0-1
ALBALONGA: Leacche, Di Nezza (30’pt Zanette), Micaloni, Traditi, Sandroni, Panini, La Terra, Errico (2’st Corsetti), La Cava, Cruz, Pintori. A disp.: Matera, Grelloni, Rotunno, Monteforte, Mioni, Cestrone. All.: Cristiano Gagliarducci.
OSTIAMARE: Barrago, Cesaretti, Succi, Macellari, Ramacci, Piroli, Piro (35’st Cicino), D’Astolfo, Ferrari (25’st Kikabidze), Fraschetti (45’st Calveri), Maestrelli. A disp.: Quattrotto, Mastrantonio, Catese, Terziani, Ferri, Achilli. All.: Roberto Chiappara.
ARBITRO: Antonio Severino di Campobasso. ASSISTENTI: Ruben Testa e Fabio Pasquale, entrambi di Campobasso.
MARCATORE: 2’pt Fraschetti (OM).

Riccardo Troiani