11 dicembre 2016

Scuola, primo giorno a Firenze con 2.000 prof. in assemblea, ma Agnese Renzi va in classe

Sono duemila gli insegnanti che hanno risposto all’appello di Cgil-Cisl-Uitl-Snals e Gilda a partecipare all’assemblea sindacale, in concomitanza col primo giorno di scuola all’Obihall di Firenze. E subito, in apertura dell’incontro, si e’ registrato un durissimo affondo contro il sindaco di Firenze, Dario Nardella da parte della segretaria di Flc Cgil-Firenze, Paola Pisano: “Abbiamo subito un attacco vergognoso. Nardella è sceso su un terreno che non è il suo, come rappresentante dello Stato ha esagerato perdendo il senso di terzietà che le Istituzioni devono avere di fronte ai rapporti di lavoro- dice fra applausi scroscianti- non esiste che un’Istituzione si possa sovrapporre fra i datori di lavoro ed i lavoratori, negando i diritti che sono previsti dalla Costituzione che sono quelli di assemblea“.

E alle critiche piovute da quelle famiglie che hanno letto la scelta dei docenti di assemblea docenti firenze1riunirsi in assemblea proprio contestualmente al suono della prima campanella come un danno per loro e per i figli, il sindacato risponde così: “E’ un difetto nostro, che non ci siamo fatti capire- ammette Pisano- ma vorrei dir loro che la scuola non è un parcheggio dove si lasciano i ragazzi dalla mattina alla sera, senza pensare a cosa ci sta nel mezzo. Vorrei dire a queste famiglie, il motivo per il quale siamo qui stamane e’ perche’ ci sta a cuore il futuro della scuola e del sistema di istruzione“.

agnese renzi va a scuolaAssente all’assemblea indetta dai sindacati all’Obihall di Firenze contro la Buona scuola’ Agnese Landini, moglie del premier Matteo Renzi, insegnante di lettere e latino all’istituto statale superiore Ernesto Balducci di Pontassieve (Firenze), suo Comune di residenza. “Sono contenta di andare a scuola“, ha detto la first lady poco prima di entrare in classe per la prima ora del nuovo anno scolastico. Seduta dietro la cattedra e non, come diversi suoi colleghi, all’assemblea provinciale : “Ognuno fa le proprie scelte“, ha commentato prima di congedarsi dai giornalisti. La moglie del presidente del Consiglio è un insegnante precaria: fuori dalla fase B della riforma, la cattedra le è stata assegnata la scorsa settimana. Si tratta di un part-time nello stesso istituto dove ha insegnato lo scorso anno.

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 6000 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.