11 dicembre 2016

Roma – È nata la rete Difendiamo i mercati rionali

 

Il 21 luglio si è costituita  la rete Difendiamo i mercati rionali, promossa dal Laboratorio Carteinregola insieme a molti mercati rionali di Roma. L’obiettivo è tutelare e rilanciare i mercati coperti di Roma, luoghi che appartengono alla collettività, custodi di una tradizione storica, che offrono ai quartieri servizi e spazi sociali,  che versano in condizioni critiche,  perché  da troppo tempo abbandonati dalla manutenzione dell’amministrazione e dalla progettualità della politica e troppo spesso oggetto di basse mire speculative.

La rete, costituita esclusivamente da presidenti e operatori dei mercati e da cittadini e  comitati di quartiere, intende mettere a punto strategie per rendere di nuovo i mercati attivi e produttivi, restituendo loro  il ruolo di  riferimento della vita sociale dei quartieri, spazi dove  organizzare anche iniziative diverse e dove incontrarsi.

Questi obiettivi verranno perseguiti in primo  luogo attraverso la creazione di un circuito informativo  tra cittadinanza e operatori e tra gli operatori dei diversi mercati,   per favorire lo scambio di informazioni, la condivisione di  esperienze, l’organizzazione comune di iniziative. E’ stato avviato inoltre un gruppo di studio e di lavoro sulle problematiche dei mercati rionali, per promuovere un’ analisi di tutti gli aspetti in gioco, con lo scopo di mettere a punto delle proposte mirate a individuare il  necessario equilibrio tra la tutela dell“anima” dei mercati e la loro sostenibilità economica, tra le necessità degli operatori e le norme imposte dall’amministrazione, tra la conservazione della tradizione e della memoria e l’indispensabile rinnovamento per rispondere alle esigenze della vita delle persone di oggi.

Tale lavoro, che sarà esteso a tutti i mercati romani interessati, intende essere oggetto di un confronto costante con l’amministrazione comunale e con i Municipi, nell’ottica di trovare soluzioni condivise, raggiunte con la partecipazione degli operatori e dei cittadini e non, come è accaduto fino a oggi, con i soli rappresentanti delle categorie sindacali.

I primi punti che la rete Difendiamo i mercati rionali intende portare all’attenzione del Sindaco e dell’Assessore Leonori riguardano il Giubileo e la ventilata cessione dei 29 edifici mercatali  al CAR (Centro Agroalimentare Roma).

Riguardo il Giubileo straordinario, ancora una volta chiediamo che  nell’ambito delle iniziative previste per migliorare l’offerta della città ai pellegrini, realizzando  nello stesso tempo interventi destinati a migliorare la qualità della città pubblica,  siano tempestivamente inseriti anche lavori per il rilancio dei mercati rionali, quantomeno di quelli situate nelle aree strategiche per gli eventi del Giubileo e per l’allocazione dei pellegrini.

Riguardo la possibilità di conferire in forma patrimoniale alla amministrazione  di CAR scpa “o ad altra forma societaria  da approfondire” i 29 mercati coperti, utilizzando anche la leva patrimoniale per  la loro ristrutturazione e riorganizzazione, ancora una volta esprimiamo la nostra totale contrarietà, anche perché verrebbe ceduto un patrimonio completamente pubblico a una società pubblico/privata, chiedendo che lo stato dell’iniziativa ed eventuali sviluppi siano da subito resi pubblici e comunicati esplicitamente agli operatori dei mercati, e che rappresentanti della rete Difendiamo i mercati rionali vengano inseriti  nel tavolo che si occupa del tema.

Fto: Carteinregola ed i mercati Tuscolano III, Vittoria, Italia, Nomentano, Trieste, Metronio, Calisse, Pinciano, Flaminio II, Prati, Laurentino.

About Emanuele Bompadre 8294 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.