Mondiale Superbike – Rea torna al successo in gara 2 a Misano

Dopo aver abdicato momentaneamente in gara 1 a favore del compagno di squadra Tom Sykes, Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team) è tornato in auge nella corsa ed ultima corsa del PATA Riviera di Rimini Round edizione 2015, conquistando il suo undicesimo successo della stagione su sedici gare disputate, portando a 26 il numero di affermazioni in carriera ed a 133 i punti di vantaggio in classifica sul primo degli inseguitori. Il britannico ha preso il comando delle operazioni nel corso del sedicesimo giro, grazie ad un sorpasso chirurgico ai danni di Davide Giugliano (Aruba.it Racing – Ducati Superbike Team), che si trovava in testa dal settimo passaggio.




Il pilota italiano, autore comunque di una prova magistrale, dovrà quindi attendere la prossima trasferta di Laguna Seca, per cercare di ottenere il tanto agognato primo successo nel Mondiale, che equivarrebbe inoltre alla centesima vittoria di un pilota italiano in WorldSBK.

Completa il podio Leon Haslam (Aprilia Racing Team – Red Devils), che ha approfittato di un tentativo di sorpasso al “Carro” di Chaz Davies (Aruba.it Racing – Ducati Superbike Team) ai danni di Tom Sykes (Kawasaki Racing Team) per inserirsi e guadagnare la terza posizione, difesa a denti stretti fino alla bandiera a scacchi nonostante gli attacchi del gallese di Casa Ducati.

Con Sykes quinto, Max Biaggi (Aprilia Racing Team) ha chiuso nuovamente al sesto posto dopo una bella bagarre con il compagno di marca Jordi Torres (Aprilia Racing Team – Red Devils). Chiudono la top 10 Michele Pirro con la terza Panigale R ufficiale ed i piloti Pata Honda Sylvain Guintoli e Michael van der Mark.

Caduta al tredicesimo passaggio per Baiocco, alla curva 14, ritiri invece per Leandro Mercado (Barni Racing Ducati) ed Alex Lowes (Voltcom Crescent Suzuki).
Fonte: worldsbk.com

Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 8874 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.