6 dicembre 2016

Esquilino – Rissa con cacciaviti e bottiglie, sei arresti

Sono le 16.30 quando gli investigatori del Commissariato Esquilino, hanno ricevuto via radio una segnalazione di rissa in via Guglielmo Pepe dove più persone armate di bottiglie e cacciaviti stavano litigando tra di loro.

I poliziotti immediatamente si sono recati sul posto e giunti nei pressi di via La Marmora hanno notato un gruppo di persone armate di bottiglie infrante e cacciavite, discutere animosamente tra loro.

Anche quando si sono avvicinati gli agenti, queste incuranti della presenza della Polizia, hanno continuato a litigare tra di loro. Con le dovute cautele, gli agenti si sono avvicinati e hanno bloccato 6 persone tra cui 2 donne.

Identificate per P.M. 40enne, M.S. di 40 anni, C.N. 54 anni, M.P.57enne, F.E. di 38enne e P.S.R. 40enne, i primi 5 romani e l’ultima invece di Addis Abeba.

Durante le perquisizioni, indosso alla P.S.R. gli agenti hanno rinvenuto un cacciavite lungo circa 25 cm. mentre a carico del M.S., è stata sequestrata una bottiglia infranta che l’uomo aveva appena gettato a terra mentre un sasso è stato sequestrato a carico di P.M..

Le 6 persone, accompagnate negli uffici del Commissariato Esquilino, sono state così arrestate per rissa aggravata e condotte presso il carcere di Regina Coeli a disposizione dell’autorità giudiziaria. Nessuno di loro ha riportato ferite.

Proseguono intanto i controlli straordinari all’Esquilino.

Ieri pomeriggio gli agenti del Commissariato insieme al Reparto Prevenzione Crimine e Reparto Volanti, hanno effettuato infatti un servizio ad “alto impatto” nelle zone di competenza.

Nell’ambito dei controlli sono state identificate circa 60 persone con verifiche di 20 veicoli.

6 invece sono stati gli esercizi pubblici controllati.

In uno di questi, gli agenti della Polizia di Stato, a causa di alcune irregolarità, hanno elevato 3 sanzioni amministrative e avanzato la proposta di sospensione dell’attività.