3 dicembre 2016

Monterotondo – Al Via la seconda edizione della “Primavera dello sport”

Continua fino al 21 giugno la seconda edizione della “Primavera dello Sport”, manifestazione che propone occasioni di riflessione, approfondimento e di pratica sportiva libera, gratuita e in spazi pubblici, a bambini, ragazzi e adulti.

Organizzata dall’Assessorato allo Sport in collaborazione con il CONI regionale, la Federazione Italiana Pentathlon Moderno, il Centro sportivo Educativo nazionale, l’Istituto Universitario di Scienze motorie, l’Istituto di Medicina e Scienza dello Sport, l’Italian Scientific Association
Safety & Defibrillation, federazioni sportive, comitati e associazioni sportive nazionali e realtà sportive e associazioni locali, la manifestazione si articola in un fitto programma strutturato su tre mesi, uno in più rispetto alla prima edizione, avviato il 27 marzo scorso con il corso di formazione “Rianimazione cardiopolmonare e uso del defribillatore” per operatori sportivi e che avrà il suo prossimo appuntamento nel convegno di martedì 7 Aprile (ore 18.30, biblioteca comunale “Angelani”) sul tema “Alimentazione e Movimento: ricette per un vivere sano”.
Due gli appuntamenti specifici, in orario scolastico, con i ragazzi delle scuole medie, entrambi al Teatro Ramarini, in programma il 28 aprile sul tema “Lo sport abbatte le differenze” e il 12 maggio con “Diciamo no al doping e alle droghe”.

Si svolgeranno sempre in biblioteca comunale gli altri due convegni in calendario. Il primo, quello del 16 maggio, avrà come tema “Psicologia e sport: ragazzi liberi di scegliere”, mentre quello del 26 maggio sarà incentrato sulle pari opportunità in ambito sportivo: “Management e carriere femminili nello sport”

E poi tante attività all’aria aperta, nei fine settimana di aprile e maggio al parco Arcobaleno di via Kennedy e in piazza Berlinguer allo Scalo, all’insegna della multidisciplinarietà e della pratica sportiva senza barriere: tiro con l’arco e con la pistola, scherma, basket, volley, calcio, football americano, pattinaggio a rotelle, ping pong, taekwondo, judo e brasilianjujitsu, pentathlon moderno, triathlon, e poi ancora ginnastica dolce, pilates, zumba, postural gym, grapplin, mountain bike, hockey per finire alle prove multiple di fitness, maratonina, scuola portieri, agility dog e altro ancora.

Gran finale il 21 giugno, al parco Arcobaleno, con l’ultima delle quattro giornate dedicate ad attività sportive e ludiche oltre le differenze, durante le quali bambini e ragazzi, normodotati e diversamente abili, potranno vivere insieme esperienze sportive comuni, coadiuvati da professionisti del settore (tecnici, psicologi, educatori) che agevoleranno l’accoglienza e l’integrazione di ragazzi con disabilità fisiche come pure intellettive e relazionali.

«Dopo l’ottima esperienza dello scorso anno – afferma l’assessora allo Sport Alessia Pierettiproponiamo questa seconda edizione della Primavera dello Sport potenziata sia sotto il profilo dell’attività sportiva, sia rispetto alle proposte formative specifiche, con particolare attenzione alle scuole riguardo temi come la lotta al bullismo e alle droghe. Ancora una volta grande attenzione alla pratica sportiva integrata tra ragazzi normodotati e diversamente abili, proposta come veicolo di conoscenza reciproca, rispetto e integrazione.  Altamente qualificati i tre convegni in programma, con la presenza di tecnici, medici e docenti universitari di livello nazionale. Un caloroso ringraziamento a tutte le associazioni e alle realtà che hanno risposto con entusiasmo al nostro invito e stanno splendidamente animando la manifestazione».

«Un plauso all’Assessorato, a tutte le realtà e a tutte le personalità che hanno contribuito all’organizzazione della seconda edizione della “Primavera dello Sport – aggiunge il sindaco Mauro Alessandri –   manifestazione che ha il grande merito di dimostrare come la pratica sportiva sia uno straordinario strumento di crescita e di integrazione oltre ogni differenza e ogni barriera».