La scomparsa di un genitore…



La vita alle volte ci pone di fronte a momenti di sofferenza, dolore e impotenza che sono difficili da affrontare, capire e superare.

La scomparsa di un genitore è uno di quei momenti e consapevole di quello che si prova, manifesto in questo modo la mia vicinanza ed il mio affetto sia a chi è rimasto sia a chi non c’è più.

E’ finito il padre di una mia cara amica.

Ho avuto modo di conoscere lo stile, la gentilezza, l’acume e la classe di chi non c’è più e posso dire che è proprio vero che i frutti non cadono mai lontano dall’albero.

La morte ha di brutto anche il fatto che rende impotenti chi è costretto a subirla da vivo. Lo stordimento è così forte che sale la convinzione di non saper più andare avanti. L’abbandono spinge alla rabbia, alle lacrime, alla disperazione. La vita intorno a chi viene colpito dal lutto sembra non scorrere.

Cara comprendo che in questi momenti sei così stordita che dimenticheresti le mie parole dopo neanche un’ora…La tua mente ed il tuo cuore ora vanno solo a lui, a chi Dio ha voluto nel suo regno.

Non ti chiedo di accettare quanto accaduto perché la scomparsa di un genitore non si accetterà mai. Con il tempo, però, imparerai a convivere con questo vuoto e con questa cicatrice dell’anima.

Una cicatrice, però, che per quanto brutta da vedere, testimonierà la gioia di aver amato ed essere stati amati da un grande uomo. Una cicatrice che “toccandola” ti permetterà di toccare l’anima di tuo padre.

Ad un certo punto capirai, poi, che un vero e proprio vuoto non c’è stato e non ci sarà mai; tuo padre vive e vivrà nel tuo cuore e, fidati, continuerà a guidarti nei momenti difficili proprio come ha fatto quando era in vita.

Le mie non sono banali parole di chi vuol renderti questo momento meno triste oppure di un visionario. Parlo così perché lo stesso è accaduto a me; mi conosci non sono un pazzo ed un domani comprenderai il senso di queste parole.

Permettimi di dirti che non puoi fermare le onde ma puoi imparare a cavalcarle.

Auguro a te, a tua madre e ad Emanuele di passare dalla tempesta alla quiete con la consapevolezza che tuo padre era, è e rimarrà sempre nei nostri cuori e che, in fondo, è stato solo un arrivederci.

Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 13015 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.