Perché ci lasciamo influenzare dall’oroscopo?



I dati di un sondaggio di qualche anno fa parlano chiaro: più della metà degli italiani danno fiducia all’astrologia, credendo che ci sia qualche influenza tra il volere delle stelle e quello che accade nella nostra vita.

Se almeno la metà degli italiani dichiara di credere alle stelle, sono invece circa due terzi gli italiani che, anche per curiosità leggono l’oroscopo. Complice anche la rete, sono sempre più numerosi i nostri connazionali che consultano il proprio oroscopo settimanale on line, su siti specializzati come oroscopi.info, o su tabloid e riviste, affidandosi alle stelle per cercare risposte, soprattutto in amore. Ma cosa è che spinge, anche le persone più razionali, a cercare un riscontro nelle stelle?

Astri e vita di coppia. Due persone che si incontrano e scelgono di avviare una relazione, non giungono alla vita di coppia libere dal passato, ma portano con se il proprio bagaglio di esperienze, credenze e ricordi, che influenza, in modo più o meno inconsapevole, il modo di vivere il rapporto. Quando di questo bagaglio personale fanno parte le credenze in materia di astrologia, anche questo può avere un risvolto sulla vita di coppia. Può succedere infatti che la nostra realtà sia filtrata dalle nostre credenze zodiacali, che ci suggeriscono i segni più affini ai nostri, indicandoci persone potenzialmente da scegliere o da evitare.

Il parere della psicologia. Secondo la psicologia, avvicinandoci all’altro sesso con convinzioni astrologiche ben fondate, saremo alimentati da un pregiudizio di fondo, che ci farà cogliere nell’altra persona soprattutto quegli aspetti che, per antonomasia, appartengono alla personalità di quel segno zodiacale, saremo portati a non notare nell’altro ulteriori sfumature del carattere o, peggio, a comportarci in modo tale da far emergere nell’altro quel comportamento che ci aspettiamo di riscontrare, così da avere conferma di quello che fin dall’inizio pensavamo. Se invece leggiamo che il nostro partner ideale dovrebbe avere un determinato segno, quando incontriamo una persona di quel segno, tenderemo ad apprezzarne al meglio le doti e saremo meglio predisposti ad accettarlo. Secondo lo stesso principio, se invece siamo convinti di non piacere all’altro, attueremo meccanismi di difesa che ci renderanno antipatici e ci allontaneranno dall’altro, confermando l’idea di partenza che avevamo di non piacere a quella persona. Nello specifico, si parla di una profezia che si autodetermina, intendendo quel processo secondo il quale, una volta che una fonte che consideriamo autorevole e in cui crediamo, come ad esempio l’oroscopo, esprime una convinzione, noi ci convinciamo della sua attendibilità e mettiamo in campo una serie di comportamenti che facilitano l’avverarsi della stessa profezia. La psicologia ha coniato addirittura un termine, l’effetto Forer, per designare quel meccanismo che ci fa riconoscere come attendibili le personalità che sono associate ai diversi segni zodiacali.

Oroscopo per controllare le nostre scelte con la razionalità. Anche se la maggioranza delle persone sa che le relazioni e la scelta di un partner non può dipendere dalla sola astrologia ma deve basarsi su ragionamenti e su un sentire ben più complesso, molti hanno comunque bisogno di interpellare le stelle prima di avviare una relazione con l’altro. Questo accade forse per il desiderio di controllare razionalmente qualcosa che sfugge al nostro raziocinio e di avere la sensazione di avere un controllo su tutto. Una bussola astrale può servire quindi a placare la nostra ansia rispetto al nuovo e al diverso e a fornirci una guida per il nostro agire.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.