Il Sottosuolo tra le Favole di Andrei, L’Inferno di Dante e il Munaciello

Una settimana ricca al Museo del Sottosuolo di Napoli: tre gli appuntamenti principali, prodotti dalla Tappeto Volantesabato 26 novembre alle ore 19.30 Le Favole Sottoterra di e con Massimo Andreidomenica 27 novembre alle ore 18.30 e alle 20 L’Inferno di Dante e, da venerdì a domenica, la visita guidata dal Munaciello. 

Si parte dunque con una tra le leggende più radicate a Napoli, si racconta che uno spiritello piccolo e deforme si aggirasse tra gli antichi palazzi. Il munaciello, questo il suo nome, ha una natura duplice: gentile con qualcuno, dispettoso con altri, le origini della sua leggenda sono raccontate dalla penna della grande scrittrice napoletana Matilde Serao. Nessuna figura più di quella del munaciello potrebbe condurre meglio i visitatori attraverso gli stretti antri del Museo del Sottosuolo. Ogni venerdì, sabato e domenica il Munacielloaccompagnerà i visitatori alla scoperta delle meraviglie del Museo del Sottosuolo.

Per conoscere gli orari, si consiglia di consultare il sito http://www.tappetovolante.org/museosottosuolo/prenota.php

Sabato 26 novembre alle 19.30 sarà la volta dell’istrionico Massimo Andrei che torna a trasformare in teatro luoghi non convenzionali con spettacoli unici, racconti di terra e di mare. Ancora una volta narratore Andrei entra nuovamente nel sottosuolo della bella Partenope, a 25 metri sotto terra. Le favole Sottoterra è composto da storie viscerali, rappresenta un percorso di racconti, storie comiche e fantastiche, cunti antichi e leggende metropolitane nate o ambientate nel sottosuolo. Un lavoro a più voci, con Andrei sono in scena Massimo BonsaiEduarda IscaroChristian MoschettinoAdelaide Oliano, per evocare e suggestionare in modo buffo, dalle viscere della terra, dalle cavità sotterranee. Con Le Favole Sotterra il mondo fiabesco torna dolcemente, e forse necessariamente, per farci evadere per qualche attimo dalla dura realtà e farci sognare, ma sempre restando con i piedi per terra… anzi, sotto terra.

Lo spettacolo sarà in scena al Museo del Sottosuolo di Napoli anche l’8 dicembre e fino a gennaio 2017, le date sono consultabili sul sito Internet della Tappeto Volante (http://www.tappetovolante.org/).

Conclude la settimana L’Inferno di Dante al Museo del Sottosuolo di Napoli, con un doppio spettacolo (ore 18.30 e 20). Basato sulla Prima Cantica dell’Opera di Dante Alighieri, racconta il viaggio del Sommo Poeta tra i dieci cerchi dell’Inferno alla ricerca dell’Amore. Un susseguirsi di incontri con i personaggi straordinari del regno delle anime dannate in una cornice che non potrete dimenticare.

L’obiettivo è far vivere il luogo che ospita lo spettacolo e aumentare ancora il coinvolgimento dello spettatore. “L’inferno di Dante” nel Museo del Sottosuolo si realizza in tre momenti, ognuno dei quali vedrà protagonista una sala differente del Museo che si sviluppa per circa 3000 mq a 25 metri sotto piazza Cavour, nel cuore della Città, a pochi metri dal Museo Archeologico Nazionale.

Personaggi e Interpreti (In ordine di apparizione): Monica Caruso; Mario Guadagno; Anna Edipio; Emilio Caruso; Maria Giusy Bucciante; Giancarlo Grosso; Diletta Acanfora; Federica Cannavo; Salvatore Mazza; Enzo Varone; Ciro Zangaro; Federica Cannavo; Francesco Merlino; Rodolfo Medina; Il Genere Umano.

 

Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 9848 Articoli

Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell’universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E’ per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*