Mario Adinolfi
Primo Piano

Adinolfi: “Ci sono alcuni settori del governo hanno indirizzo anti cristiano”

Adinolfi: “Il premier Conte ha detto che i centri massaggi potranno essere riaperti il primo giugno e ha rinviato sine die la riapertura delle messe. Forse è meno rilevante il centro massaggi rispetto ai milioni di credenti di qualunque fede, perchè qui c’è una questione di libertà di culto. Nel governo c’è un odio anti cristiano che ha radice massonica” [CONTINUA]

Mario Adinolfi
Primo Piano

Adinolfi: “Volevano liberalizzare la cannabis con un sotterfugio”

Adinolfi: “Test antidroga? E’ una cosa che andrebbe fatta per legge. Sono assolutamente certo che più della metà dei nostri parlamentari non si salverebbe dall’analisi del capello. Asili nido gratis? Si è scelto di costruire una dimensione medicalizzata della maternità per cui non si fa niente per la famiglia nascente e il bambino entro i 5 mesi deve andare all’asilo nido e il prima possibile deve essere allattato con il latte in polvere” [CONTINUA]

mario adinolfi
Primo Piano

Adinolfi: “In Emilia appoggiamo Borgonzoni per un cambiamento salvifico”

Adinolfi (Pres. Popolo della famiglia): “Il Comune di Forlì ha fatto un progetto contro l’omotransfobia e la Regione Emilia Romagna ha varato una legge contro la omotransfobia e a Forlì non è mai accaduto un episodio di omotransfobia. Se c’è da fare qualcosa contro bullismo e discriminazioni io sono in prima linea, ma l’idea che il bullismo sia legato solo all’omotransfobia è una menzogna, è un meccanismo per iperfinanziare alcune associazioni. Sardine? Il cambiamento non nuota sott’olio, non lotta contro l’opposizione, non lotta a favore di chi sta al governo da 50 anni su quel territorio”
[CONTINUA]

mario adinolfi
Primo Piano

Adinolfi: “Ritorno dei Savoia? Non prendiamo sul serio il ritorno della monarchia”

Adinolfi: “Manovra? Non c’è niente per la famiglia, è una presa in giro. Perché abbassano l’iva solo per gli assorbenti e non per i pannolini per bambini? Se tu metti prima gli assorbenti e poi i pannolini, prima la mestruazione e poi la natalità, si tratta oggettivamente di un meccanismo ideologico, per cui la femminista Boldrini vuole dare un’indicazione di natura ideologica a quel tipo di intervento” [CONTINUA]