Fratoianni: “Fermare Netanyahu è l’unico modo per fermare la disumanizzazione dei palestinesi”



Molti di voi avranno già visto questo video.
Per quelli che non l’hanno visto, invece, si tratta di un video diffuso dall’esercito israeliano. Riprende il momento in cui l’esercito spara sulla folla di palestinesi che cercano cibo da un camion di aiuti.
Israele ha riconosciuto il crimine, ma ha ugualmente diffuso il video.

Ci siamo chiesti perché?

Perché auto accusarsi in questo modo di un crimine così disumano?
Perché è il messaggio che vogliono mandare alla comunità internazionale: Israele non si fermerà di fronte a nulla.
Sono disposti a disumanizzare i palestinesi. E per la verità lo hanno dichiarato mesi fa.
A poco serve adesso definirsi sgomenti, come ha fatto la presidente del consiglio. Non basta. Come non bastano le parole di condanna di Netanyahu che finalmente arrivano anche da chi in tutti questi mesi ha assistito alla carneficina in corso in silenzio.

Fermare Netanyahu è l’unico modo per fermare la disumanizzazione dei palestinesi

E insisto nel dire che per fermare Netanyahu serve chiedere la condanna di Netanyahu al Tribunale internazionale, appoggiando la richiesta del Sudafrica. Così come l’Italia deve farsi promotore presso l’ONU di una missione di pace internazionale a tutela dei palestinesi a Gaza.
Tutto il resto sono chiacchiere che ormai lasciano il tempo che trovano.
Anche per questo, domenica partirò per provare ad arrivare a Rafah.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Fratoianni: "Fermare Netanyahu è l’unico modo per fermare la disumanizzazione dei palestinesi"

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Informazioni su Alfredo Di Costanzo 27832 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.