Fratoianni: “No, non è un pesce d’aprile”

fratoianni



Mi scrivono in privato per segnalarmi un supermercato a Milano in cerca di stagisti.
Sappiamo bene cosa significhi sul piano della paga e dei diritti.
Sappiamo bene che potrebbero assumerli con un regolare contratto di lavoro, ma hanno deciso di non farlo.
E sappiamo anche bene quanto costino oggi con l’inflazione gli affitti, fare la spesa e pagare le bollette.

Quanto potrà mai rimanere per vivere?

Tutto ciò non è più sostenibile, non è più tollerabile. E va cambiato, alla radice.
Perché questo non è lavoro, ma sfruttamento.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Fratoianni: "No, non è un pesce d'aprile"

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Informazioni su Alfredo Di Costanzo 28219 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.