Fiumicino, festa di Halloween abusiva fermata dai carabinieri: in sala il doppio delle persone previste

Fiumicino



Interrotta dalla Polizia di Stato una festa di halloween abusiva in un locale di Fiumicino. Il parcheggio pieno, 4 addetti alla sicurezza all’ingresso e 260 persone che ballavano in un locale “addobbato” per l’occasione con ragnatele e fantasmi, incuranti di non rispettare la normativa anti-covid 19. Questo lo scenario prospettatosi agli agenti del commissariato di Fiumicino, a mezzanotte della sera di halloween.

Capillare controllo amministrativo

I poliziotti, allora, hanno proceduto ad un capillare controllo amministrativo e il titolare, a quel punto, ha subito palesato di non essere in possesso delle autorizzazioni specifiche per i locali da ballo. Inoltre, lo stesso locale era idoneo a contenere 120 clienti, mentre, al momento del controllo, ce n’erano più del doppio.

Il titolare è stato sanzionato ed a suo carico verrà inviata alla Procura della Repubblica una dettagliata informativa di reato.

Lo stesso locale è stato già oggetto, in passato, di alcune chiusure temporanee per violazione della normativa anti-covid 19, nonché destinatario di un provvedimento del Questore di sospensione temporanea della licenza ai sensi dell’articolo 100 T.U.L.P.S. che, anche questa volta, verrà richiesto alla competente Divisione Polizia Amministrativa della Questura.


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.