Pregliasco: “Concerti Covid-free: solo quando arriveremo al 50% di vaccinati”

Pregliasco



Sui concerti in sicurezza, Fabrizio Pregliasco, direttore sanitario dell’IRCCS Istituto Ortopedico Galeazzi, virologo e docente dell’Università degli Studi di Milano, sulla cura con i monoclonali: “In linea di massima direi di vedere come sarà l’andamento e poi procedere. Sarei per la linea delle aperture progressive e secondo uno schema. Dobbiamo ancora valutare altre tipologie di aperture e i possibili effetti di incremento nel numero dei casi. Per cui, ben vengano i concerti in sicurezza, ma non nell’immediato”, dice a iNews24. Se la campagna vaccinale procederà spedita, secondo Pregliasco, il limite di tempo per poter pensare ai concerti Covid-Free è “all’arrivo di un cinquanta per cento di protezione è l’obiettivo ideale”.

Per quanto riguarda i vaccini in vacanza invece, il professore ritiene che si debba seguire lo stesso protocollo tra Piemonte e Liguria

“A parte qualche problematica, si potrebbe agire su questa linea”.

Pregliasco si esprime anche in merito all’obbligo vaccinale verso chi non vorrà sottoporsi al siero anti Covid-19

“Adesso procediamo con le vaccinazioni negli hub, sistema questo, utile a somministrare il maggior numero di dosi possibili. Poi, possiamo immaginare soluzioni di prossimità e fare una promozione e verifica analitica sui singoli cittadini e vedere come procede, fino ad arrivare eventualmente anche all’obbligo vaccinale”.

Inoltre, un intervento sulla cura con gli anticorpi monoclonali, alla quale pochi pazienti si sottopongono

“Non è facile nel rapporto con il medico di famiglia, ma è sperabile. Io stesso sto cominciando, nella struttura che dirigo, una sperimentazione di comparazione tra la somministrazione endovena e intramuscolo. Se questa potrà esserci, sarà un elemento di facilitazione per quanto riguarda la distribuzione. Questo è un limite legato alla difficoltà di rapporti con i medici di famiglia”.

Pregliasco ritiene che prima o poi la cura con i monoclonali arriverà a più persone

“Si tratta ancora di dare una comunicazione e di facilitare questa connessione ma si sta lavorando. Siamo apprezzati sempre di più, facciamo in modo che arrivi a sempre più persone”.


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Informazioni su Samantha Lombardi 6321 Articoli
Samantha Lombardi è un archeologa, laureata in Archeologia e Storia dell'Arte del Mondo Antico e dell'Oriente. Cura un sito che parla del patrimonio artistico (www.ilpatrimonioartistico.it), collabora con l'Ass. Cul. Il Consiglio Archeologico ed è addetta stampa dell'Ass. di Rievocazione Storica CVLTVS DEORVM. Dal maggio del 2014 collabora con Il tabloid.it

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.