Padova, sfalci al via con la primavera

sfalci



Sono partiti questa settimana i consueti sfalci dell’erba cittadina, che proseguiranno per tutta la primavera e tutta l’estate.
Anche quest’anno gli uffici predisporranno una programmazione settimanale suddivisa per tipologia di verde e per quartiere, in modo tale che i cittadini e le Consulte possano sempre sapere quando verranno sfalciate alcune zone.

Per questa settimana verranno interessate le seguenti aree:

Quartiere 1

Prato della Valle, i parchi giochi e altre piazze. Non sono presenti ad oggi situazioni particolarmente urgenti dal momento che il freddo delle scorse notti ha “bloccato” la crescita dell’erba.

Quartiere 2

Si è partiti con: Giardino Vanzan, dei Ciliegi, zona capolinea Nord del tram, piste ciclabili e i parchi giochi che necessitano d’intervento come ad esempio il Campanula. Questo per garantire ordine alle zone principalmente frequentate.

Quartiere 3

L’impresa avvierà gli interventi – come di consueto – con n. 3 squadre nelle seguenti aree:

Torre (partono da via Madonna della Salute e nella settimana dovrebbero completare tutto il rione)
via Vigonovese (risalgono tutta la via verso il centro comprese tutte le vie laterali: via Andalusia, via Bretagna, via Normandia, via Alsazia, ecc. ) – zona Camin
zona Granze sud (via Borgo Borghetto, via Messico, via delle Granze sud, via De Prosperi, ecc). Qualora dovessero ultimare la zona, procedono poi verso Forcellini (nel fine settimana o inizio settimana successiva)
Le vie riportate sono a titolo esemplificativo per indicare le aree interessate.

Quartiere 4

E’ stata anticipata la partenza di qualche giorno dopo di alcune segnalazioni e per questo è già stato eseguito lo sfalcio a Salboro. In questa settimana, pertanto, viene interessata la Guizza a partire dalle aree verdi in zona Capolinea Sud (via Bentsik, Crescente ecc.) e risalendo via Confortini fino ad arrivare all’area di via Diano. Proseguiranno poi (alla fine della settimana e in quella successiva) nelle vie laterali (lato ovest rispetto a via Guizza: via Gozzano, via Alfieri, via Tassoni, ecc.)
Le vie riportate sono a titolo esemplificativo per indicare le aree interessate.

Quartiere 5

L’impresa ha iniziato gli sfalci in zona Mandria (via Monselice e vie attorno), per poi risalire via Romana Aponense e laterali (via Castelfranco, via Valdobbiadene, via Eraclea, ecc) e procedere allo stesso modo in via Armistizio (e laterali come via Rovigo, via Valdagno, via San Giovanni Bosco, via Schio, ecc). La settimana successiva si sposterà nell’area del Basso Isonzo. Le vie riportate sono a titolo esemplificativo per indicare le aree interessate.

Quartiere 6

Gli sfalci sono iniziati dalla zona di Altichiero (via Ipazia, via Querini, via Ca’ Panosso, via della Salutare, via Altichiero, ecc.) per poi procedere nella zona di Sacro Cuore e vie laterali (via Maè, via Franzela, via Natisone, ecc.). I lavori continueranno poi verso Brusegana e Chiesanuova nella settimana successiva.
Le vie riportate sono a titolo esemplificativo per indicare le aree interessate.

Per quanto riguarda i cigli stradali e gli argini valuteremo la situazioni in base alla crescita dell’erba e i lavori partiranno alla metà di aprile.

Dichiara l’assessora al verde Chiara Gallani: “Primavera significa sfalci e quando arriva la primavera noi ci facciamo trovare pronti. E’ la prima settimana, si inzia con le zone particolarmente critiche e con un programma dettagliato quartiere per quartiere e si organizzano le prossime settimane. Come ogni anno il nostro impegno sarà massimo anche nell’avvisare con anticipo le Consulte di quartiere e i cittadini, in modo che possano sempre avere chiaro quando e come tocca al loro quartiere. Il freddo notturno degli scorsi giorni ha molto rallentato la crescita, ma già il tiepido sole di queste ore avrà l’effetto opposto, perché come è giusto che sia la natura esplode e ci ricorda che la primavera è la stagione della rinascita e della crescita. Anche quest’anno presteremo particolare attenzione nelle tipologie di sfalci. Non ovunque infatti è necessario intervenire con un taglio netto, ma è bene individuare zone dove lasciar crescere l’erba in modo che sia preservata la biodiversità”.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 21146 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.