Fiumicino, Calcaterra – Vona: “Anas dia seguito agli impegni presi con il Comune”

Comune fiumicino



“Con la mozione approvata oggi in Consiglio comunale, in cui abbiamo recepito l’emendamento proposto da Crescere insieme rendendolo di fatto un documento unitario, abbiamo voluto mandare un segnale forte ad Anas su un impegno preso e non ancora mantenuto”. Lo dichiarano il capogruppo del Pd Stefano Calcaterra, a nome di tutto il gruppo, e la presidente del Consiglio Alessandra Vona.

Le dichiarazioni di Calcaterra e Vona

“L’impegno è quello stipulato con il Comune ad aprile de 2016 per la messa in sicurezza definitiva dell’ingresso ad Aranova per chi arriva dall’Aurelia – spiegano -. La pericolosità dell’attuale svincolo è cosa purtroppo nota, soprattutto alle cittadine e ai cittadini della località. Nel corso degli anni, fin dalla sua realizzazione negli anni ’90, in quel punto si sono verificati diversi incidenti, anche gravi.

L’amministrazione Montino è stata la prima a prendere in mano la situazione riuscendo, nel 2016, a stipulare un accordo con Anas che è l’ente competente per i lavori necessari – ricordano Calcaterra e Vona -. Circa 2 anni fa, finalmente, è partito il cantiere per i campionamenti. Nella prima sessione, erano emersi resti di epoca romana e, per questo, la Sovrintendenza aveva disposto il fermo su un’area circoscritta. Poi, però, i successivi campionamenti avevano dato esito positivo. Da allora, però, Anas sembra essersi fermata.

Quell’opera è urgente e necessaria – concludono Vona e Calcaterra – per la quale il Comune ha già fatto tutto quello che era in suo potere. Ora è necessario che Anas acceleri i tempi per la realizzazione dell’intervento. Per questo abbiamo presentato la mozione: perché faccia da supporto all’azione di sollecito del sindaco nei confronti dell’azienda”.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.