Amazon, Fratoianni: “Tutto il mio sostegno a lavoratori e sindacati. La lotta ripagherà”

amazon



Così l’onorevole Nicola Fratoianni sulla sua pagina Facebook:

Amazon.it si ferma. Indetto da Filt Cgil Nazionale , Fit Cisl e Uiltrasporti Nazionale per il 22 marzo, sarà il primo sciopero al mondo di tutta la filiera produttiva della multinazionale, oltre 40.000 lavoratori coinvolti tra dipendenti diretti, interinali e autisti.
Le richieste sono estremamente semplici: ritmi e carichi di lavoro sostenibili, stabilizzazione di precari e interinali, indennità covid, riduzione dell’orario di lavoro per gli autisti, rispetto delle normative sulla salute e sulla sicurezza.

Insomma, il minimo sindacale

La vera domanda dovrebbe essere: com’è possibile che l’azienda dell’uomo più ricco del mondo non rispetti nemmeno questi basilari diritti? Soprattutto pensando ai guadagni di #Amazon durante la pandemia. Ed è anche ora che anche la politica faccia la sua parte, mettendo un freno a queste aziende predatorie.
Tutto il mio sostegno a lavoratori e sindacati. La lotta ripagherà.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Informazioni su Alfredo Di Costanzo 21427 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.