Codacons sostiene la proposta di effettuare i vaccini in farmacie e fabbriche avanzata da Carlo Bonomi

vaccini



Il Codacons sostiene la proposta del presidente di Confindustria, Carlo Bonomi, di utilizzare la rete di 16.000 farmacie o anche le fabbriche, come luogo di vaccinazione comune, lanciata ieri nel corso del programma Rai “In mezz’ora in più”.
“Siamo favorevoli all’idea di far vaccinare gli italiani nelle farmacie, previo appuntamento e con una logistica che consenta di conservare i vaccini – spiega il presidente Carlo Rienzi – La rete di farmacie italiane ha già dato prova con i tamponi di poter sopperire alle carenze e ai limiti del sistema sanitario, e se anche le fabbriche possono essere utilizzate a tale scopo, la campagna vaccinale godrebbe di una evidente accelerazione”.
Il Codacons però boccia l’intervento di Lucia Annunziata che, nel corso della trasmissione, ha definito Marco Travaglio un “non politico” e uomo della società civile, considerato che al giornalista – oramai consulente ufficioso di Conte – non possono essere riconosciute le doti dell’imparzialità e della non faziosità.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.