Novara, sei testuggini di terra detenute illegalmente

testuggine



I Carabinieri della Stazione Forestale di Novara, nell’ordinaria attività di controllo del territorio, hanno individuato un’area adibita a discarica di imballaggi e rifiuti misti di varia natura. Sono stati rinvenuti una notevole quantità di rifiuti, circa 30 metri cubi (cassette da ortofrutta miste ad altri rifiuti), il tutto abbandonato sul suolo in maniera incontrollata con diffusi segni di deperimento e con dispersione del materiale abbandonato. Non sono stati ravvisati rischi evidenti per la salute pubblica.

Ad un esame più attento, veniva anche ritrovato un terrario contenente 6 testuggini di terra della specie “Testudo hermanni”. Si tratta di esemplari di specie autoctona sul territorio nazionale, diffusa essenzialmente in centro e sud Italia. Essa è protetta dalla Convenzione di Washington (CITES) e sottoposta ad un generale divieto di commercio e detenzione.

Minacciata in natura

La specie, molto diffusa in cattività, è gravemente minacciata in natura e, per questo, soggetta al massimo grado di protezione dalla Convenzione di Washington e dalla normativa nazionale. Ne è vietato il prelievo in natura ed ogni attività commerciale, salvo che per quegli esemplari la cui nascita in cattività sia stata certificata e documentata dall’Autorità CITES (i Carabinieri Forestale). Nel caso di specie, il detentore non aveva alcuna documentazione attestante l’origine legale degli animali.

Un cittadino italiano residente a Novara è stato denunciato, sia per la gestione illecita di rifiuti, sia per la detenzione illegale di esemplari tutelati dalla Convenzione di Washington. Per i rifiuti, poi, si procederà meglio alla loro qualificazione perché possano essere avviati al debito e legale smaltimento a spese del detentore.

Le testuggini sono state sottoposte a sequestro d’iniziativa, convalidato dalla Procura della Repubblica di Novara. La legge prevede, in caso ne venga giudizialmente confermata la detenzione illegale, la confisca obbligatoria di tutti gli esemplari e la loro acquisizione al patrimonio dello Stato.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 20930 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.