Ostia, controlli dei Carabinieri sul litorale: 2 arresti e 2 denunce

carabinieri



Nell’ultimo fine settimana d’agosto appena trascorso, sono proseguiti i servizi di controllo del territorio da parte dei Carabinieri di Ostia con la collaborazione dei Carabinieri del NIL di Roma. L’attività di controllo è stata incentrata nel monitoraggio della movida, con la verifica dei luoghi di aggregazione e negli esercizi pubblici, nonché in diversi stabilimenti balneari, dove sono state anche elevate contravvenzioni per inottemperanze alle attuali disposizioni per il contenimento dell’emergenza epidemiologica. Il bilancio è di 2 persone arrestate ed altre 2 denunciate.

Gli arresti

Ad Ostia, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile hanno arrestato, in flagranza di reato, una 51enne, per maltrattamenti in famiglia nei confronti dell’anziana madre. Allertati da una chiamata al 112, i militari sono intervenuti all’interno di un’abitazione, dove hanno soccorso un’anziana donna che era stata minacciata di morte poco prima dalla figlia convivente, che rientrata a casa in stato di astinenza da sostanza stupefacente, metteva a soqquadro l’appartamento e sotto minaccia si faceva consegnare del denaro. Prontamente bloccata, la donna è stata condotta presso la casa circondariale femminile di Roma Rebibbia, in attesa dell’udienza di convalida.

Sempre ad Ostia, i Carabinieri, su disposizione del Tribunale di Roma, un 59enne, con precedenti ed affetto da disturbi psichici, è stato arrestato presso la propria abitazione. Il provvedimento è scaturito a seguito del comportamento tenuto dall’uomo che, pochi giorni prima, si era reso autore di un incendio minacciando di farsi esplodere all’interno della propria abitazione. Solo diverse ore dopo, e dopo l’evacuazione dell’intera area circostante, i Carabinieri erano riusciti a fare irruzione nell’appartamento e a disarmare l’uomo che brandiva una bottiglia d’alcol vicino ad una bombola del gas. L’esagitato si trova attualmente recluso presso il carcere di Roma Rebibbia.

Le denunce

Ancora sul territorio lidense, i Carabinieri hanno denunciato, al termine di uno specifico servizio, un 43enne per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Il giovane, già noto alle forze dell’ordine, è stato riconosciuto dai militari mentre passeggiava per le vie di Ostia con fare sospetto. Subito controllato, è stato trovato in possesso di 5 grammi di cocaina. L’azione dei Carabinieri si è così estesa alla perquisizione dell’abitazione del reo, dove è stato rinvenuto tutto il materiale occorrente per la pesa ed il confezionamento della droga.

Un’altra chiamata al numero 112 NUE, ha indirizzato i Carabinieri di Ostia in zona Casal Palocco, ove un 57enne incensurato, a seguito di un diverbio scaturito per futili motivi, ha minacciato con una pistola al peperoncino un giovane del posto costringendolo alla fuga a bordo della propria autovettura. Il reo veniva subito individuato e deferito all’Autorità giudiziaria mentre la pistola veniva posta sotto sequestro.

Controlli Covid

Infine, nel quadro dei servizi di controllo disposti dal Gruppo Carabinieri di Ostia, supportati dai militari del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Roma, sono state svolte anche le verifiche sul rispetto delle misure per il contenimento del Covid-19. Durante questa attività, i Carabinieri hanno sanzionato 4 esercizi commerciali ed elevato sanzioni per circa 6.000 euro, nonché, in un’occasione si è reso necessario il provvedimento si sospensione dell’attività per giorni 6.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Informazioni su Emanuele Bompadre 13103 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.