Enac: rimborsi e non voucher per voli cancellati causa Covid19



Sul caso delle compagnie aeree che cancellano i voli subito dopo le prenotazioni degli utenti riconoscendo solo voucher come indennizzo, dopo l’Enac scende in campo il Codacons, che annuncia un esposto ad Antitrust e Procura della Repubblica.

CODACONS: COMPAGNIE CANCELLANO VOLI SUBITO DOPO LA PRENOTAZIONE PER NON CONCEDERE RIMBORSI E DARE SOLO VOUCHER

“L’Enac ha ribadito oggi che in caso di cancellazioni di voli per cause non riconducibili all’emergenza Covid-19 è previsto il rimborso del biglietto e non l’erogazione di un voucher – spiega il presidente Carlo Rienzi – Tuttavia alcune compagnie aeree starebbero vendendo biglietti agli utenti, per poi cancellare subito dopo i voli chiamando in causa problemi legati al Covid, in modo da riconoscere ai passeggeri unicamente il voucher come rimborso. Una prassi che garantirebbe liquidità ai vettori aerei danneggiando ingiustamente i consumatori”.

ESPOSTO CODACONS AD ANTITRUST E PROCURA. TRUFFA E PRATICA COMMERCIALE SCORRETTA

Per tale motivo il Codacons ha deciso di intervenire, presentando un esposto all’Antitrust per la possibile fattispecie di pratica commerciale scorretta, e alla Procura di Roma per l’eventuale ipotesi di truffa.
Tutti i consumatori incappati nel “trabocchetto” possono segnalare il proprio caso inviando una mail all’indirizzo info@codacons.it e ottenendo assistenza al numero 89349966 attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 14 alle ore 17.

 

Codacons CS

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.