Fornaro, Renzi non cambi le carte in tavola



Dopo mesi di riunioni, la maggioranza aveva trovato un accordo per una legge elettorale proporzionale, ritenendo questo sistema di trasformazione di voti in seggi più adatto alla fase storico politica che stiamo vivendo, anche in relazione alla riduzione del numero dei parlamentari e ai suoi effetti di compressione della rappresentanza, in particolare al Senato.

Lo afferma il capogruppo di Liberi e Uguali alla Camera, Federico Fornaro.

Si possono comprendere le ragioni di marketing legate alla promozione del nuovo libro del suo leader, ma Italia Viva non può cambiare le carte in tavola su una questione così delicata e importante come la legge elettorale.
L’elezione diretta del premier, poi, comporta come noto una modifica costituzionale e assomiglia tanto a un tentativo di buttare la palla in tribuna in attesa di tempi (sondaggi) migliori.

 

Articolo 1 CS

 

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.