Roma, individuati 26 lavoratori “in nero” e irregolari impiegati in ristoranti e locali nell’hinterland

bancarotta fraudolenta guardia-finanza



Diciannove lavoratori “in nero” e sette irregolari sono stati individuati a Ladispoli ed Anguillara Sabazia dai Finanzieri del Comando Provinciale Roma nel corso di un piano di controlli predisposto lo scorso fine settimana.

I controlli

Le Fiamme Gialle della Compagnia di Ladispoli, coordinate dal Gruppo di Civitavecchia, li hanno colti mentre erano intenti a lavorare all’interno di 4 rinomati ristoranti e luoghi di intrattenimento, privi di qualsivoglia tutela previdenziale e assicurativa.

Le sanzioni

A carico dei datori di lavoro, uno dei quali peraltro recidivo, sono state comminate le sanzioni amministrative previste dalla normativa in materia di lavoro subordinato, per un ammontare complessivo che supera i 70 mila euro.

L’attività rientra nel più ampio dispositivo predisposto dalla Guardia di Finanza a tutela dell’economia legale e contro ogni forma di sfruttamento dei lavoratori.

 

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Informazioni su Samantha Lombardi 6322 Articoli
Samantha Lombardi è un archeologa, laureata in Archeologia e Storia dell'Arte del Mondo Antico e dell'Oriente. Cura un sito che parla del patrimonio artistico (www.ilpatrimonioartistico.it), collabora con l'Ass. Cul. Il Consiglio Archeologico ed è addetta stampa dell'Ass. di Rievocazione Storica CVLTVS DEORVM. Dal maggio del 2014 collabora con Il tabloid.it

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.