Barriere protettive per Fontana di Trevi



Il Codacons si schiera a favore di barriere protettive e presidi fissi a Fontana di Trevi per il rispetto dei luoghi simbolo della capitale, ma chiede al Comune di garantire anche la sicurezza di cittadini e turisti che si muovono nel centro storico.

BENE DIFENDERE MONUMENTI

“Siamo favorevoli a misure per tutelare i monumenti e garantire il decoro, ma ricordiamo alla Sindaca Raggi che nei pressi delle aree storiche molte strade appaiono dissestate, disseminate di buche e avvallamenti, con strisce pedonali invisibili o cancellate, e per questo pericolose per i pedoni che le attraversano – spiega il presidente Carlo Rienzi –

SI DIFENDANO ANCHE CITTADINI DA STRADE “COLABRODO” DEL CENTRO

Numerosi sono i casi di turisti e pedoni che a Roma hanno subito danni e cadute a causa dello stato pietoso dell’asfalto o di investimenti da parte di auto e moto: per questo chiediamo al Comune di occuparsi non solo della sicurezza dei monumenti, ma anche della sicurezza dei cittadini che circolano nelle aree attorno ai monumenti, garantendo lo stato di strade e marciapiedi” – conclude Rienzi.

 

Codacons Comunicati Stampa

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.