Roma: rischio caos rifiuti dopo dimissioni AMA



Con le dimissioni del CdA Ama, Roma rischia un nuovo caos sul fronte rifiuti, con danni enormi per i cittadini. Lo afferma il Codacons, che chiede l’intervento di tutte le istituzioni per salvare la città dal collasso.

“La capitale vive già una situazione critica sul fronte della raccolta dei rifiuti, e quanto deciso oggi con le dimissioni del CdA Ama rischia di gettare la città nel caos, creando pericoli igienico-sanitari per i residenti – afferma il presidente Carlo Rienzi – L’amministrazione deve intervenire con urgenza per garantire raccolta e pulizia delle strade e, alla luce della crisi dell’azienda, deve predisporre una riduzione della Tari in capo alle famiglie, dal momento che a Roma si paga la tariffa più alta d’Italia a fronte di un servizio inefficiente”.

Chiediamo inoltre al Comune di avviare azione di responsabilità nei confronti dei vertici dell’azienda per le ripercussioni che le decisioni odierne avranno sulla città e sui suoi abitanti – conclude il Codacons.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.