Municipio X, due arresti per maltrattamenti in famiglia e atti persecutori

Maltrattamenti in famiglia, arrestato un cittadino polacco ad Acilia



Nelle ultime ore i Carabinieri di Ostia sono intervenuti in tre distinti episodi di violenza, per porre termine agli atti persecutori di uno stalker ed ai maltrattamenti contro i familiari.

I militari di Ostia, nella scorsa serata, sono intervenuti in soccorso di una donna, vittima di una violenta aggressione. La malcapitata è stata raggiunta in strada e colpita più volte dall’ex marito. L’uomo, un pregiudicato residente ad Ostia e già denunciato a seguito di simili comportamenti, è stato prontamente bloccato dai Carabinieri che -dopo avere soccorso la vittima ed averla affidata alle cure dei sanitari presso l’ospedale G.B. Grassi di Ostia– l’hanno ristretto presso la casa circondariale di Roma Regina Coeli.

Ad Acilia, i Carabinieri della locale Stazione sono intervenuti a seguito di una richiesta, effettuata tramite il NUE 112, per una violenta lite in famiglia. Immediatamente intervenuti ed entrati nell’abitazione, i militari hanno trovato un 23enne che, in evidente stato di agitazione, continuava a urlare e minacciare di morte la madre ed il fratello minore; il “carnefice”, che non è risultato nuovo a simili scatti di ira, aveva messo a soqquadro tutta l’abitazione danneggiando anche alcune suppellettili. L’esagitato è stato bloccato dai militari ed associato presso la casa circondariale di Roma Regina Coeli.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Avatar
Informazioni su Emanuele Bompadre 12852 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.