“Unico metropolitano”, un solo abbonamento per i mezzi pubblici della Piana fiorentina



Si chiama “Unico metropolitano” ed è un unico abbonamento mensile per utilizzare tutti i mezzi di trasporto nei comuni della Piana fiorentina, Firenze, Calenzano, Campi Bisenzio, Fiesole, Lastra a Signa, Sesto Fiorentino e Signa.  Un unico titolo di viaggio che permetterà di utilizzare indifferentemente treno, autobus urbano e tram, passando da un mezzo all’altro con un sensibile risparmio nei costi. ‘Unico metropolitano’ è una iniziativa sperimentale nata per volontà della Regione Toscana in accordo con i Comuni della Piana, la Città metropolitana di Firenze, Trenitalia e Ataf; la sperimentazione avrà inizio dal 1° giugno.

Il nuovo abbonamento sarà acquistabile in tutti i punti vendita Trenitalia dal mese di maggio 2019, con validità dal 1 giugno 2019. Costerà 50 euro come tariffa mensile ordinaria e 41 euro per chi ha diritto alla tariffa agevolata Isee tpl (reddito familiare certificato Isee non superiore a 36.151,98 euro). L’obiettivo dell’iniziativa è favorire e rendere più conveniente l’uso del mezzo pubblico da preferire all’uso dell’auto privata, infatti, chi fino ad oggi doveva acquistare biglietti diversi o fare due abbonamenti (ferroviario e Ataf) adesso potrà usare semplicemente ‘Unico metropolitano’, con un risparmio medio di circa 20-30 euro al mese.

Il nuovo titolo di viaggio permetterà di utilizzare:

  • autobus Ataf e Linea che transitano nei Comuni di Firenze, Bagno a Ripoli, Calenzano, Campi Bisenzio, Fiesole, Impruneta, Lastra a Signa, Scandicci, Sesto Fiorentino, Signa e Vaglia
  • treni che fermano nelle stazioni a Firenze Santa Maria Novella, Firenze Rovezzano, Firenze Campo Marte, Firenze Statuto, Firenze Rifredi, Firenze Castello, Firenze Le Piagge, Firenze San Marco Vecchio, Firenze Le Cure, Firenze Porta al Prato, Calenzano, Pratignone, S. Donnino, Compiobbi, Caldine, Pian del Mugnone, Lastra a Signa, Il Neto, Sesto Fiorentino, Zambra, Signa
  • i tram della Linea T1 Leonardo e della Linea T2 Vespucci

Se la sperimentazione dovesse funzionare ed incontrare i favori dell’utenza, saranno potenziati i collegamenti bus con le stazioni ferroviarie interessate e si valuterà l’estensione della validità del biglietto anche alle linee extraurbane ed essere proposto come singoli biglietti validi per tutta l’area.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Informazioni su Alfredo Di Costanzo 22651 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.