Roma, 16 arresti al centro di accoglienza: registravano i minori e poi li abbandonavano



Questa mattina sono state eseguite 22 misure cautelari personali emesse dal GIP del Tribunale Ordinario di Roma, Dott. Francesco Patrone, a carico di soggetti appartenenti alla ” VIRTUS ITALIA ONLUS – CONSORZIO DI SOLIDARIETA’ SOCIALE”, tutti impiegati all’interno del Centro di Primissima Accoglienza per Minori non Accompagnati di Via Maria Annibale di Francia.

Indagini che hanno preso il via nel 2016

Le indagini, che hanno avuto inizio nell’anno 2016, sono state coordinate dalla Procura di Roma e condotte dalla Polizia Locale di Roma Capitale ed hanno consentito di rilevare reiterati abbandoni di minorenni, nella maggior parte dei casi infra – quattordicenni, secondo forme e modalità ben organizzate e pianificate. In taluni casi i minori, anche di età inferiore agli anni dieci, venivano agevolati e/o indoti ad allontanarsi dal personale della struttura anche in tarda notte, sottoponendoli ad evidenti pericoli per la loro incolumità.

I provvedimenti emessi sono costituiti da due misure cautelari in carcere a carico del Presidente dell’Associazione “Virtus Italia Onlus” e del Responsabile del centro di Via Annibale di Francia, da quattordici misure cautelari agli arresti domiciliari e sei obblighi di presentazione alla P.G. per il vice responsabile del predetto centro e gran parte degli operatori in forza all’Associazione.

 
Il Tabloid Network
Gruppo Pubblico · 158 membri
Iscriviti al gruppo
In questo gruppo potrai leggere gli articoli dei vari web magazine del network Il Tabloid.
 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.