Il Codacons vuole vederci chiaro sul televoto



Il Codacons – coadiuvato dall’associazione utenti radiotelevisivi e dall’associazione a.m.i.c.a. – ha chiesto formalmente alla rai di avere accesso a tutti gli atti relativi ai compensi percepiti da conduttori, artisti e ospiti del festival di sanremo 2019.

“Abbiamo presentato una istanza d’accesso all’azienda finalizzata a conoscere i cachet elargiti dalla rai non solo ai conduttori, ma anche a tutti gli ospiti che, a partire da stasera, saliranno sul palco dell’ariston – spiega il presidente carlo rienzi – ciò allo scopo di garantire adeguata trasparenza ai cittadini che finanziano la rete attraverso il canone, e per verificare il rispetto delle esigenze di proporzione ed equilibrio nell’utilizzo delle risorse rai, in un’ottica di spending review più volte annunciata dalla politica e dai vertici stessi dell’azienda”.

Non solo. il codacons ha anche chiesto alla rai e all’autorità per le comunicazioni (agcom) di consentire ad un esponente dell’associazione di presenziare a tutte le operazioni di televoto, al fine di garantire la correttezza delle procedure di voto, considerata l’ingente spesa da parte del pubblico che da casa esprime la propria preferenza sui cantanti in gara.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Informazioni su Alfredo Di Costanzo 22651 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.