Esquilino, scoperta “compravendita” di smartphone rubati

carabinieri roma



Ieri sera, i Carabinieri della Stazione Roma San Lorenzo in Lucina hanno arrestato un 47enne
del Marocco, senza fissa dimora e con precedenti, con l’accusa di ricettazione ed hanno
sottoposto a fermo di indiziato di delitto, per lo stesso reato, un connazionale, 54enne,
anch’egli senza fissa dimora e già noto alle forze dell’ordine.

Transitando in via Principe Eugenio, i Carabinieri hanno notato i due incontrarsi e
scambiarsi rapidamente qualcosa e li hanno fermati per un controllo.

Gli accertamenti

Dagli immediati accertamenti è emerso che il 47enne aveva acquistato dal connazionale,
per 70 euro, poi ritrovati nelle tasche del venditore, uno I-Phone 8, risultato rubato il
pomeriggio prima ad un turista inglese che ne aveva denunciato il furto in zona San Pietro.

La successiva perquisizione ha permesso di rinvenire nella disponibilità del 54enne altri
5 smartphone di cui l’uomo non ha saputo giustificare la provenienza e su cui i
Carabinieri eseguiranno ulteriori accertamenti.

L’arrestato è stato portato in caserma e trattenuto in attesa del rito direttissimo mentre
il connazionale, sottoposto a fermo, è stato portato in carcere a Regina Coeli, a
disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Informazioni su Samantha Lombardi 6351 Articoli
Samantha Lombardi è un archeologa, laureata in Archeologia e Storia dell'Arte del Mondo Antico e dell'Oriente. Cura un sito che parla del patrimonio artistico (www.ilpatrimonioartistico.it), collabora con l'Ass. Cul. Il Consiglio Archeologico ed è addetta stampa dell'Ass. di Rievocazione Storica CVLTVS DEORVM. Dal maggio del 2014 collabora con Il tabloid.it

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.