Quarticciolo, arrestato trans che aveva rapinato una donna alla fermata del bus

carabinieri quarticciolo



I Carabinieri della Stazione di Roma Tore Tre Teste hanno arrestato una
transessuale brasiliana, di 31 anni, senza fissa dimora e con numerosi
precedenti, per aver rapinato una donna, ieri mattina, in via Trani in
zona Quarticciolo, nei pressi della fermata dell’autobus.

La denuncia

Dopo la denuncia della vittima, una 28enne del Marocco, regolare in Italia e
residente in viale Palmiro Togliatti, che ha riferito di essere stata picchiata e
poi rapinata del cellulare, mentre si trovava alla fermata dell’autobus, perché
si era rifiutata di consegnare i soldi che la trans le aveva chiesto. La donna,
alle richieste insistenti e prepotenti di denaro, aveva anche cercato di
allontanarsi ma è stata a quel punto spintonata e fatta cadere a terra, successivamente colpita violentemente con calci e pugni al volto e all’addome, e derubata dello smartphone.

Soccorsa e visitata presso il pronto soccorso dell’ospedale Vannini, la 28enne ha riportato diversi ematomi, un trauma facciale, uno addominale e uno cranico.

L’accurata descrizione del rapinatore e le immediate indagini hanno permesso ai Carabinieri di identificare la 31enne in poche or che è stato rintracciato all’interno di un condominio di via Ugento, dove aveva trovato riparo in uno scantinato occupato da connazionali. I Carabinieri hanno sottoposto a fermo di PG la transessuale e dopo il riconoscimento da parte della vittima è stato portato presso il carcere di Regina Coeli.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Avatar
Informazioni su Samantha Lombardi 6087 Articoli
Samantha Lombardi è un archeologa, laureata in Archeologia e Storia dell'Arte del Mondo Antico e dell'Oriente. Cura un sito che parla del patrimonio artistico (www.ilpatrimonioartistico.it), collabora con l'Ass. Cul. Il Consiglio Archeologico ed è addetta stampa dell'Ass. di Rievocazione Storica CVLTVS DEORVM. Dal maggio del 2014 collabora con Il tabloid.it

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.