Papa Francesco: “Paolo VI sarà santo entro l’anno”

corpus domini



E’ stato reso noto dalla Sala Stampa della Santa Sede il contenuto del dialogo del Papa che ha avuto giovedì scorso con i parroci romani nella Basilica di San Giovanni in Laterano. Tra i tanti contenuti delle risposte di Papa Francesco, hanno colpito le sue parole sulla prossima canonizzazione di Paolo VI.

“Ci sono due Vescovi di Roma [recenti] già Santi [Giovanni XXIII e Giovanni Paolo II]. Paolo VI sarà santo quest’anno. Uno con la causa di beatificazione in corso, Giovanni Paolo I, la sua causa è aperta”.

Poi scherzando ha detto:

“E Benedetto e io, in lista di attesa: pregate per noi!”

Francesco, nell’omelia di Beatificazione di Paolo VI, il 19 ottobre 2014, lo ha definito “grande Papa” e “instancabile apostolo”, coraggioso nella sua “umile e profetica testimonianza di amore a Cristo e alla sua Chiesa”. “Mentre si profilava una società secolarizzata e ostile – aveva sottolineato – ha saputo condurre con saggezza lungimirante – e talvolta in solitudine – il timone della barca di Pietro senza perdere mai la gioia e la fiducia nel Signore. Paolo VI ha saputo davvero dare a Dio quello che è di Dio dedicando tutta la propria vita all’«impegno sacro, solenne e gravissimo: di continuare nel tempo e sulla terra la missione di Cristo» (Omelia nel Rito di Incoronazione: Insegnamenti I, 1963, p. 26), amando la Chiesa e guidando la Chiesa perché fosse «nello stesso tempo madre amorevole di tutti gli uomini e dispensatrice di salvezza» (Lett. enc. Ecclesiam Suam, Prologo)”.

Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 13836 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.