Codacons: l’inflazione all’1,1% si traduce in aggravio di spesa pari a +333 euro annui a famiglia

Il carrello della spesa in un supermercato in una foto d'archivio. ANSA / FRANCO SILVI



L’inflazione all’1,1% si traduce in aggravio di spesa pari a +333 euro annui a famiglia. Lo afferma il Codacons, commentando i dati dell’Istat.
“La frenata dell’inflazione, tuttavia, non deve trarre in inganno – spiega il presidente Carlo Rienzi – Il dato di settembre, infatti, è falsato dal forte calo registrato dai trasporti, e dalla fine delle vacanze estive che porta ad una ondata di ribassi dei listini in diversi settori. Non a caso i prezzi del Trasporto aereo passeggeri scendono del -27,2% in termini congiunturali, quelli dei trasporti marittimi -31,4%, e fortissime riduzioni si registrano per Villaggi vacanza, campeggi, ostelli (-28,4%) e pacchetti vacanza (-25,9%)”.
“La frenata dell’inflazione a settembre è quindi influenzata da fattori stagionali attesi ed ampiamente previsti, e i prezzi al dettaglio nelle prossime settimane sono destinati a crescere – prosegue Rienzi – In ogni caso l’attuale tasso di inflazione determina una maggiore spesa a carico delle famiglie pari a +333 euro annui a nucleo familiare”.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Avatar photo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 24171 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.