Pomezia, CasaPound Italia aderisce alla raccolta firme per lo sgombero immediato del campo nomadi di Castel Romano



“A seguito della raccolta firme iniziata spontaneamente dai cittadini di Pomezia per chiedere l’immediata chiusura del campo nomadi di Castel Romano, anche CasaPound Italia Pomezia comunica di aderire a questa iniziativa”. Inizia così la nota del movimento presente sul territorio pometino.
Abbiamo già iniziato la nostra raccolta da sabato 25 Febbraio raggiungendo in poche ore più di 150 firme, sintomo di quanto I cittadini siano esausti di questa situazione, con frigoriferi lasciati sulla carreggiata della pontina per creare incidenti, sassi lanciati dai cavalcavia, rapine nelle aree di rifornimento carburante e continui furti di vario tipo nel nostro comune da parte di questi personaggi, chiedendo quindi di tornare ad avere la tranquillità di un tempo, sia civile che morale.

Già da questa settimana saremo di nuovo in piazza per proseguire nella raccolta firme in domenica 5 marzo in via Doria Riparia a Campo Ascolano – Pomezia dalle 9 alle 13.00.
L’iniziativa partita nel nostro comune si sta diffondendo a macchia d’olio nelle varie zone interessate dalla SS148 Pontina, da Roma Sud-Ovest a Latina. Il campo nomadi di Castel Romano – conclude la nota – deve chiudere subito. METTICI LA FIRMA!”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.