Ostia, scoperta una base di spaccio di cocaina: in manette un giovane pusher

Blitz Ostia operazione Eclissi, l'organigramma del Clan Spada emerso dalle indagini



 

I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Roma Ostia hanno arrestato Armando S., romano di 20 anni, nullafacente, già conosciuto alle forze dell’ordine, per detenzione ai fini dispaccio di sostanza stupefacente.

Già da qualche giorno i Carabinieri tenevano d’occhio l’andirivieni sospetto di alcuni malviventi, presso una delle mansarde abusive ubicate all’ultimo piano nei condomini siti in Piazza Gasparri, fino a che ieri, nel tardo pomeriggio, è scattato il blitz nell’appartamento: l’uomo, appena si è reso conto che i Carabinieri erano alla sua porta, ha cercato di nascondere la sostanza stupefacente, ma senza successo. Infatti i militari lo hanno sorpreso, verificando che in  quel momento era impegnato nella preparazione delle varie dosi di cocaina.

Gli uomini dell’Arma si sono trovati davanti un vero e proprio laboratorio di preparazione e di smercio della sostanza illecita. La perquisizione della mansarda ha consentito di rinvenire alcune dosi di cocaina già confezionate, nonché tutto il necessario per la preparazione, il taglio, la lavorazione ed il confezionamento della stessa, oltre a più di 400 euro in contanti, ritenuti provento dell’illecita attività.

Il malvivente, già sottoposto alla misura dell’obbligo di presentazione alla p.g., è stato arrestato con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti, e nella mattinata di oggi sarà accompagnato presso le aule del Tribunale di Roma.

Avatar
Informazioni su Emanuele Bompadre 11902 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.