Nuovo approfondimento sul bando Periferie per Scampia

Una riunione congiunta delle commissioni Politiche Urbane, Politiche per la Casa e Ambiente, rispettivamente presiedute da Eleonora De Majo, Vincenzo Solombrino e Marco Gaudini, per approfondire alcuni aspetti del Bando Periferie, la cui prima parte è scaduta lo scorso 8 maggio, che prevede l’abbattimento di tre Vele a Scampia e la riqualificazione della quarta. E’ intervenuto l’assessore alle Politiche per la Casa Enrico Panini.




Dopo l’incontro dello scorso 5 maggio sul “Bando Periferie” e la presentazione di progetti per l’abbattimento delle tre Vele e la riqualificazione della quarta, la presidente De Majo ha aperto la riunione ricordando che, per affrontare il processo complessivo che riguarda quest’area, bisogna tener conto di altri fattori, emersi già nel corso della precedente riunione: le tematiche ambientali connesse alla presenza di amianto nelle Vele, la necessaria bonifica da effettuare prima dell’abbattimento, la situazione delle famiglie ancora residenti negli edifici in attesa di un nuovo alloggio.
Su quest’ultimo punto l’assessore Panini ha ricordato la delibera dello scorso maggio 2016, che ha portato all’assegnazione agli aventi diritto di centodiciassette alloggi su un totale di centottantotto unità disponibili, e ripercorso le tappe che hanno portato, alla fine del 2016, al bando per l’assegnazione per emergenza abitativa di 40 alloggi rimasti disponibili. E’ in corso, ha comunicato l’assessore, un confronto con la Regione Campania sul numero di alloggi utilizzabili per l’emergenza abitativa, esistendo una diversa valutazione da parte di Comune e Regione sulla percentuale; la questione va definita in tempi rapidi, ha concluso Panini, per arginare i gravi fenomeni di vandalizzazione, che già si registrano in alcuni alloggi in via Labriola, e rispettare i tempi serratissimi del Bando Periferie.
Tra i consiglieri intervenuti, Marco Nonno (Fratelli d’Italia) ha denunciato la presenza di numerose opere non ultimate in Via Labriola e ha posto interrogativi sul collaudo e sull’assegnazione di alloggi incompleti. Su questo punto Panini ha specificato che gli alloggi hanno tutti l’agibilità e che, rispetto ad alcune inadempienze effettivamente riscontrate, sono in corso diffide che, se disattese, porteranno il Comune ad agire in danno tramite Napoli Servizi. Andrea Santoro (Misto – Fratelli d’Italia) ha espresso il suo sconcerto per gli episodi di vandalizzazione registrati e ha criticato lo spirito del bando, che poteva tener almeno conto dell’emergenza abitativa di tutta l’ottava Municipalità; Rosario Andreozzi (Dema) ha parlato di un processo non semplice, che parte dal basso e segnerà un momento importante in città, che non deve subire slittamenti dei tempi; Gaetano Troncone (Misto) ha ribadito la necessità di poter prendere visione di tutti i documenti relativi al progetto, in particolare della convenzione col Governo, per poter meglio conoscere le motivazioni analitiche alla base delle decisioni prese.

Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 8623 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.