Calcio, Eccellenza, Racing Club avanti in Coppa, Bacchiocchi: “Una bella spinta anche per il campionato”

Il Racing Club continua la sua avventura in Coppa. La squadra di mister Selvaggio ha sconfitto 1-0 fuori casa l’Eretum Monterotondo (che aveva impattato 1-1 alla Pineta dei Liberti nella sfida d’andata) e ha dunque superato il turno preliminare. Decisivo il gol di Recupero nella parte finale del match. «Una vittoria importante e per nulla semplice – dice il centrocampista centrale e capitano ardeatino Gianluca Bacchiocchi -, ma la squadra nonostante le defezioni ha giocato un’ottima partita ed ha meritato il successo e il passaggio del turno. Ci teniamo alla Coppa perché abbiamo una rosa ampia e dunque il mister ha la possibilità di dare spazio a chi magari in campionato gioca meno e poi questa è una società ambiziosa e bisogna far bene in ogni tipo di competizione».
Il passaggio del turno di Coppa farà bene al morale del Racing Club anche in ottica campionato: domenica alla Pineta dei Liberti arriva l’insidiosa Audace, squadra giovane ed estremamente talentuosa. «Conosco poco i nostri prossimi avversari – dice Bacchiocchi -, ma ho giocato assieme a Daniele Greco nelle giovanili della Lazio e sarà un piacere sfidarlo domenica. Tra l’altro vederlo fare con grandi risultati il player-manager è stata una sorpresa perché quello è un ruolo molto delicato, ma Daniele è un ragazzo intelligente che si è calato nella parte alla grande». Il capitano del Racing dà poi un suo giudizio sull’avvio di stagione della squadra ardeatina in Eccellenza. «Aver mantenuto l’ossatura della Promozione ci ha sicuramente agevolato e a mio parere abbiamo raccolto meno di quello che avremmo meritato, soprattutto nelle due partite casalinghe con il Serpentara e col Città di Monte San Giovanni Campano.
Il Racing Club continua la sua avventura in Coppa. La squadra di mister Selvaggio ha sconfitto 1-0 fuori casa l’Eretum MonterotondoDomenica scorsa, nel match coi frusinati, abbiamo giocato un buon primo tempo andando a bersaglio con Seferi e sfiorando la seconda rete in altre occasioni, poi gli ospiti sono rimasti in dieci e forse abbiamo allentato la concentrazione, subendo il gol dell’1-1 nella parte finale. Un errore che non deve ricapitare».

loading...
loading...