8 dicembre 2016

Puliamo il Mondo 2016: raccolte nel Lazio 68 tonnellate di rifiuti in più di 150 iniziative con oltre 16.000 volontari

“Un successo senza precedenti frutto dell’inestimabile lavoro di migliaia di volontari, oggi il Lazio e la Capitale sono più belli e puliti”

“Ora le amministrazioni, a partire da Roma, valorizzino queste azioni mettendo al centro delle politiche una sana gestione del ciclo dei rifiuti e il ritorno alla bellezza dei territori”

Si chiude oggi la XXIV edizione di Puliamo il Mondo, storica campagna di Legambiente, edizione italiana di “Clean up the World”, la maggiore operazione di volontariato ambientale del mondo. Tre giorni di azioni concrete di pulizia durante i quali protagonisti assoluti sono stati gli oltre 16.000 volontari che hanno ripulito più di 150 aree in ogni angolo del Lazio. Decisa e massiccia la partecipazione degli istituti scolastici e di centinaia di studenti, ma tantissimi anche i comitati, le associazioni e i cittadini che si sono uniti ai circoli di Legambiente o che hanno organizzato iniziative in tutto il Lazio.

“Il numero sempre maggiore delle iniziative nel Lazio ci dimostra, ancora una volta, la straordinaria forza del volontariato – dichiara Roberto Scacchi Presidente di Legambiente Lazio – l’impegno delle migliaia di persone in tutta la regione ci racconta una società civile forte, sana e pronta a scendere in campo contro ogni pregiudizio e nonostante tutto. Dal successo di questa edizione si riparta ancora più decisi nell’affrontare i problemi di Roma e del Lazio perchè Puliamo il Mondo sia punto di partenza per comitati, associazioni, cittadini e studenti. Soprattutto alle amministrazioni, in testa quella della capitale, chiediamo di rimettere al centro delle politiche una sana gestione del ciclo dei rifiuti e che contribuisca al ritorno alla bellezza dei territori”.

La giornata è iniziata con la pulizia dell’Acquedotto Alessandrino organizzata dal circolo di Legambiente “Città Futura” in collaborazione con l’Associazione Culturale Islamica in Italia e trasmessa in diretta durante la trasmissione “Ambiente Italia” in onda su RaiTre.

“La pulizia a Centocelle non è stata solo l’occasione per ripulire un gioiello archeologico della nostra città – prosegue Roberto Scacchi – ma anche per lavorare insieme ad una comunità islamica ansiosa di dimostrare che la città è di chi la abita e di chi se ne prende cura. Il degrado e le difficoltà si sconfiggono anche abbattendo i muri della paura e del razzismo e rimboccandosi le maniche insieme.”

Sempre a Roma, a Garbatella, il circolo locale ha ripulito il Parco di via Rosa Raimondi Garibaldi, al parco Avolio è stata la volta del circolo “IX Municipio” e a Monteverde il circolo “Ilaria Alpi ha ripulito Villa Flora. Infine, nel parco dell’Acquafredda il comitato locale si è dedicato alla pulizia in sinergia con l’Ente Regionale Roma Natura. Nel resto del Lazio il circolo di Latina “Arcobaleno” ha tirato a lucido Piazza Udine, viale Pierluigi da Palestrina, il Quartiere Nicolosi, Piazza del Quadrato, Borgo San Michele e il Piazzale della stazione di Latina Scalo. A Terracina il circolo “Pisco Montano” ha ripulito il Parco del Montano che grazie alla pulizia ha riaperto dopo sette anni e a Genzano il circolo “Appia Sud” ha ripulito via Vittorio Veneto e Via Oliata.

Puliamo il Mondo si svolge a Roma con il supporto di Ama Spa e nei Parchi di Roma con il sostegno dell’Ente Regionale RomaNatura.

Puliamo il Mondo è realizzata in collaborazione con la TGR Rai che ne è Media Partner e con il patrocinio di: Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Rappresentanza in Italia della Commissione Europea, UPI (Unione Province Italiane), Federparchi, Unep (Programma per l’Ambiente delle Nazioni Unite).

About Emanuele Bompadre 8278 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.