3 dicembre 2016

Pallavolo, Shark Volley Club Pomezia, la De Bianchi: “Crediamo molto nella nostra Prima divisione”

Con l’avvio di tutta l’attività del settore minivolley, lo Shark Volley Club Pomezia è entrato nel vivo della stagione pur rimanendo in attesa dell’inizio ufficiale dei campionati. Prime squadre a parte (la serie C maschile costruita in collaborazione con il Volley Team Pomezia e affidata a coach Di Eduardo e la serie C femminile affidata a coach Simone Di Clementi), il club seguirà con grande attenzione le gesta del gruppo della Prima divisione femminile affidato anche questo a coach Simone Di Clementi e a Maurizio Ciciriello.
«Questa squadra – racconta la presidentessa dello Shark Volley Club Pomezia Sonia De Bianchi – ha mantenuto praticamente lo stesso gruppo della passata stagione, quando ha giocato il campionato Under 18 e qualche partita di Prima divisione. Un organico che l’anno scorso ha già fatto molto bene, arrivando seconda ad un punto dalla capoclasse: ci sono tre ragazze del 1998, altrettante nate nel 2000 e poi il resto delle atlete è del 2000 e ci aspettiamo che tutte proseguano il loro percorso di crescita, non a caso le abbiamo affidate alla stessa coppia tecnica che guiderà la prima squadra». Il settore giovanile dello Shark Volley Club Pomezia dovrà essere il miglior “bacino” della prima squadra nelle intenzioni del club della presidentessa De Bianchi e a maggior ragione il discorso riguarda da vicino il “nuovo” gruppo della Prima divisione. «A nostro parere ci sono elementi che hanno qualità importanti – sottolinea la De Bianchi – e che possono entrare a far parte del giro della serie C nel prossimo futuro. Abbiamo molta fiducia in queste ragazze e nello staff tecnico».
Per le prime partite ufficiali, però, bisognerà aspettare i primi giorni di novembre. «Le ragazze stanno lavorando assiduamente in questa fase di preparazione – conclude la De Bianchi – Al più presto organizzeremo delle amichevoli per testate lo stato di forma del gruppo e per cercare di capirne lo spessore in una partita “vera”».