4 dicembre 2016

Gioco d’azzardo, Messina, IDV: “No a gabelle sulla disperazione”

“Italia dei valori é stata la prima a parlare di Stato biscazziere ed a presentare una proposta di legge di iniziativa popolare per il divieto assoluto dei giochi d’azzardo non storici”. E’ quanto si legge in una nota di Ignazio Messina, segretario nazionale dell’Idv.  “Questo per noi è l’unico modo per combattere radicalmente contro l’immoralità di uno Stato che, per riscuotere una miserabile gabella sulla disperazione, favorisce la rovina di milioni di persone ad esclusivo vantaggio di lobby del gioco e non di rado della criminalità organizzata. Sarebbe inaccettabile l’autorizzazione di centinaia di nuove sale giochi con l’immissione di migliaia di videolottery, devastanti trappole per chi è uncinato dalla febbre del gioco. Con sgomento apprendiamo questa eventualità- continua Messina-  ma con rabbia intendiamo opporci. Come si può credere ad uno Stato che sfrutta le debolezze dei cittadini per ritrarne misere tasse, ma consentendo lo sfacelo sociale? Essa rappresenta la terza azienda italiana in quanto questa attività vale circa cento miliardi. Questi soldi drenati dagli sfruttatori dei giochi sono sottratti ai consumi delle persone e delle famiglie, concorrendo a mettere in crisi la nostra economia già in seria difficoltà. Siamo al punto di non ritorno. Se il volo non decolla, cioè l’azzardo non viene vietato- conclude Messina- c’è solo lo schianto.
About Emanuele Bompadre 8223 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.