Michael Dunlop e Ian Hutchinson hanno conquistato una doppietta all’Isle of Man Senior TT

2016 IOM TT, Isle of Man. UK. 10th June 2016. Michael Dunlop Ballymoney, NI, Hawk Racing, 1000 BMW

L’Isle of Man Tourist Trophy 2016 si è concluso con un altro grande successo per la BMW S 1000 RR: una doppietta firmata dai piloti britannici Michael Dunlop e Ian Hutchinson nella prestigiosa categoria Senior TT, accompagnata da nuovi primati di velocità, tempo sul giro e di gara. Lo scorso fine settimana ha anche visto vari piloti della BMW Motorrad Motorsport raccogliere successi in altri campionati, come nel Campionato del mondo Endurance (EWC) della FIM e nel Campionato europeo Superbike CEV della FIM, o nella serie brasiliana SuperBike Series Brasil (BRSBK).

BMW Motorrad Race Trophy 2016
Quest’ultimo weekend ha provocato molte variazioni nelle posizioni di vertice della classifica del BMW Motorrad Race Trophy 2016. Tanto per cominciare è cambiato il nome del capoclassifica, che è ora Ian Hutchinson (GB / Tyco BMW) forte di 198,50 punti Race Trophy, grazie a questo successo all’Isle of Man Tourist Trophy, che viene integrato nel BMW Motorrad Race Trophy attraverso il BMW Combined Road Race Challenge (BMW RRC). Il precedente capoclassifica, Raffaele De Rosa (IT / STK1000) è ora secondo con 182,29 punti Race Trophy. In terza posizione troviamo, pari merito, i tre compagni d’equipaggio della scuderia Voelpker NRT48 by Schubert-Motors: Stefan Kerschbaumer (A), Bastien Mackels (B) e Dominik Vincon (D), che hanno 173,12 punti all’attivo, pro-capite. Si sono classificati al secondo posto sul podio di categoria (Superstock) nel Campionato del mondo Endurance della FIM (EWC STK) in occasione della 12 Ore di Portimão, Portogallo (vedere la classifica completa, in calce).

Isle of Man Tourist Trophy
Tre gare nelle categorie 1000 cc e tre vittorie per la BMW S 1000 RR, tra cui due doppiette, con in complemento anche nuovi primati stabiliti nelle categorie Superbike e Superstock… Questa è la sintesi dell’Isle of Man Tourist Trophy 2016. Dopo le vittorie di Michael Dunlop (GB) e Ian Hutchinson (GB) lo scorso fine settimana, nella categoria Superbike TT ed in quella Superstock TT, con tanto di nuovi primati per entrambi, la categoria Senior TT è stata l’acuto finale dell’edizione 2016 dell’IOMTT. Ancora una volta, la RR si è rivelata imbattibile.

Dunlop ha dominato la gara, lunga sei giri, in sella alla sua Superbike RR by Hawk Racing. Il ventisettenne pilota britannico ha persino battuto il suo precedente primato (nella categoria Superbike TT, era stato il primo pilota della storia del TT a scendere sotto il limite di 17’) stabilendo un nuovo fantascientifico e storico primato sul giro di 16’53’’929. Ha anche ritoccato il primato della media più elevata di sempre, portata a 133,962 miglia orarie (all’incirca 215,6 km/h) vincendo la gara con un tempo di gara totale di 1 ora 43’56’’129, che costituisce un altro primato. Il successo della BMW S 1000 RR è stato completato da Hutchinson, che si è classificato secondo con la sua BMW S 1000 RR della Tyco. Questo risultato ha consentito ad Hutchinson d’issarsi al comando del BMW Motorrad Race Trophy 2016. Hutchinson si è anche distinto come concorrente di maggior successo nell’edizione di quest’anno dell’IOMTT, poiché con le sue BMW si è imposto nella categoria Superstock TT conquistando due secondi posti nella Superbike TT e nella Senior TT, oltre a conquistare ance due vittorie nelle gare della 600cc Supersport.

Altri due piloti BMW si sono classificati nel Top8 della categoria Senior TT: Michael Rutter (GB / Bathams SMT Racing) ha infatti tagliato il traguardo in settima posizione, precedendo Lee Johnston (GB / East Coast Construction / Burdens) ottavo con la sua RR.

Gli esperti tecnici della BMW Motorrad Motorsport hanno presenziato sul sito di gara dell’Isle of Man Tourist Trophy per tutta la durata della competizione, assistendo tutte le squadre BMW partecipanti nella preparazione delle loro RR per le gare.

Campionato del mondo Endurance della FIM a Portimão, Portogallo
Gli esperti tecnici della casa di Monaco di Baviera sono stati in azione anche in Portogallo, per la 12 Ore di Portimão, secondo appuntamento del Campionato del mondo Endurance (EWC) 2016 della FIM. Cinque scuderie BMW hanno affrontato la sfida di durata sullo splendido “Autódromo Internacional Algarve” e tutte hanno tagliato il traguardo finale, dopo dodici ore di gara. La BMW S 1000 RR meglio classificata è stata la n° 48 della scuderia tedesca Voelpker NRT48 by Schubert-Motors. Il suo trio di piloti composto dal belga Bastien Mackels, l’austriaco Stefan Kerschbaumer ed il tedesco Dominik Vincon ha chiuso la gara al settimo posto assoluto ed al secondo di categoria nella Superstock (EWC STK). Grazie a questo risultato, la squadra Voelpker si è issata al comando della classifica per squadre dell’EWC, categoria Superstock, mentre i suoi tre piloti sono ora in testa alla classifica provvisoria del Campionato Piloti EWC STK, oltre ad essersi issati al terzo posto del BMW Motorrad Race Trophy.

Anche il team Lukoil BMW Motorrad CSEU si è classificato nel Top10: il terzetto di piloti composto da Martin Choy (BG), Lukáš Pešek (CZ) e Roland Resch (A) si è piazzato al decimo posto (sesti della categoria Superbike, EWC SBK). La squadra francese Tecmas Racing Team – BMW si è invece classificata al 15° posto (nono nell’EWC SBK), direttamente seguita dal team GERT 56 HMT by rs speedbikes, 16° assoluto e settimo di categoria (EWC STK). Il team LRP Poland ha completato la gara di dodici ore al 20° posto assoluto ed al decimo nell’EWC SBK.

Campionato europeo Superbike CEV della FIM a Barcellona, Spagna
La quarta gara del Campionato europeo Superbike CEV della FIM 2016 si è disputata a Barcellona (Spagna) lo scorso weekend. Il pilota cileno della BMW, Maximilian Scheib si è nuovamente classificato sul podio, piazzandosi secondo con la BMW S 1000 RR del team Targobank EasyRace SBK, staccando anche il giro più veloce in gara. Grazie a questo risultato, Scheib ha conservato il suo primato nella classifica assoluta del Campionato.

SuperBike Series Brasil a San Paulo, Brasile
Continua il dominio del brasiliano Danilo Lewis nella SuperBike Series Brasil (BRSBK). La terza gara stagionale si è disputata a San Paolo (Brasile) lo scorso weekend e Lewis vi ha conquistato la sua terza vittoria in sella alla BMW S 1000 RR della scuderia TecFil Racing Team. Ha staccato il giro più veloce in gara e vinto, con un vantaggio di sei secondi rispetto al suo più immediato inseguitore. Lewis ha così incrementato il suo vantaggio nella classifica del Campionato. Altri due piloti BMW si sono classificati tra i primi dieci: Alex Borges (BR / PRT – Pitico Racing Team) si è piazzato al quinto posto, mentre Diego Petrel (BR / BMW Motorrad Alex Barros Racing) ha tagliato il traguardo in decima posizione.

MotoAmerica AMA/FIM North American Road Racing Series al Barber Motorsports Park, USA
La sesta gara del MotoAmerica AMA/FIM North American Road Racing Series (AMA) 2016 si è svolta lo scorso fine settimana sul circuito Barber Motorsports Park vicino a Birmingham, Alabama (USA). Steve Rapp (USA / Scheibe Racing) ha concluso tutte e due le corse al 12° posto, mentre Jeremy Cook (USA / Dead Presidents Racing) si è classificato due volte 16°.

BMW Motorrad Race Trophy 2016 – Classifica attuale.
Classifica al 15 giugno 2016

 

Pos. Pilota (Nazione) Serie / Categoria Punti
1 Ian Hutchinson (GB) BMW RRC 198,50
2 Raffaele De Rosa (IT) STK1000 183,29
3 Stefan Kerschbaumer (AT) EWC STK 173,12
3 Bastien Mackels (BE) EWC STK 173,12
3 Dominik Vincon (DE) EWC STK 173,12
6 Benjamin Colliaux (FR) FR EU 170,19
7 Michal Prášek (CZ) AARR STK 170,00
8 Vincent Lonbois (BE) IRRC 161,36
9 Taylor MacKenzie (GB) BSB STK 158,09
10 Danilo Lewis (BR) BRSBK 153,75
11 Michael Dunlop (GB) BMW RRC 153,35
12 Maximilian Scheib (CL) CEV 141,60
13 Kenny Foray (FR) FSBK 129,54
14 Sébastien Le Grelle (BE) IRRC 117,09
15 Lance Isaacs (ZA) RSA SBK 116,57

 

16. Jordi Torres (ES/WorldSBK/114,60), 17. Michael Rutter (GB/BMW RRC/112,60), 18. Didier Grams (DE/IRRC/109,00), 19. Mathieu Gines (FR/IDM SBK/104,73), 20. Joshua Elliott (GB/BSB STK/102,55), 21. Santiago Barragán (ES/CEV/99,49), 22. Marco Nekvasil (AT/IDM STK/94,00), 23. Michel Amalric (FR/FR EU/93,85), 24. Lukáš Pešek (CZ/AARR SBK/92,00), 25. Hudson Kennaugh (ZA/BSB STK/88,00), 26. Florian Brunet-Lugardon (FR/FR EU/87,96), 27. Hernani Teixeira (FR/FR EU/81,54), 28. Martin Choy (BG/AARR SBK/80,80), 29. Christian Iddon (GB/BSB SBK/77,80), 30. Cyril Brunet-Lugardon (FR/FR EU/72,92), 31. Lee Johnston (GB/BMW RRC/71,00), 32. Martin Tritscher (AT/AARR STK/69,60), 33. Jan Bühn (DE/IDM STK/69,54), 34. Markus Reiterberger (DE/WorldSBK/69,00), 35. Richard Cooper (GB/BSB SBK/68,20), 36. Bertrand Boyer (FR/FR EU/64,00), 37. Michael Laverty (GB/BSB SBK/61,80), 38. Jordan Szoke (CA/CSBK/61,25), 39. Joshua Brookes (AU/WorldSBK/60,20), 40. Steve Rapp (US/AMA SBK/58,40), 41. Madjid Idres (FR/FR EU/56,92), 42. Camille Hedelin (FR/EWC SBK/54,53), 42. Clive Rambure (FR/EWC SBK/54,53), 44. Marek Hartl (CZ/AARR STK/54,40), 45. David Bouvier (FR/FR EU/52,96), 46. Alastair Seeley (GB/BMW RRC/51,90), 47. Pepijn Bijsterbosch (NL/IDM STK/50,00), 48. Jeremy Cook (US/AMA STK/49,33), 49. Miloš Cihak (CZ/AARR SBK/48,80), 50. Luca Vitali (IT/STK1000/45,50), 51. Julien Brun (FR/FR EU/45,08), 52. Petr Bičiště (CZ/IRRC/43,64), 53. Garrick Vlok (ZA/RSA SBK/42,57), 54. Nasarudin Mat Yusop (MY/MSC STK/41,20), 54. Denni Schiavoni (IT/CIV/41,20), 56. Karel Abraham (CZ/WorldSBK/40,30), 57. Matteo Ferrari (IT/CIV/38,00), 58. Pekka Päivärinta/Kirsi Kainulainen (FI/SWC/35,36), 59. Sam West (GB/BMW RRC/34,20), 60. David Datzer (DE/IRRC/32,73), 61. Colin Butler (CA/MSC SBK/32,00), 61. Manu Dagault (FR/FR EU/32,00), 63. Daisaku Sakai (JP/MFJ/31,33), 64. Ronald Slamet (ZA/RSA SBK/31,14), 65. Lee Jackson (GB/BSB SBK/30,60), 66. Davo Johnson (AU/BMW RRC/29,80), 67. Nicolas Senechal (FR/EWC SBK/29,77), 68. Alex Olsen (GB/BSB STK/29,09), 69. Rene Skalicky (CZ/AARR STK/26,60), 70. Roberto Blazquez (ES/CEV/26,40), 71. Ben Young (GB/CSBK/26,00), 72. Michael Leon (CA/CSBK/25,75), 73. Dominique Platet (FR/EWC SBK/24,77), 74. Ricky Lee Weare (ZA/RSA SBK/23,43), 75. Leon Jeacock (GB/BSB STK/23,27), 76. Eric Vionnet (CH/STK1000/23,00), 77. Michal Šembera (CZ/AARR SBK/22,00), 78. Yuta Kodama (JP/MFJ/20,67), 79. Rob McNealy (GB/BSB STK/20,36), 80. Maxime Bonnot (FR/FSBK SBK/20,00), 81. Adrián Bonastre (ES/CEV/19,00), 82. Justin Gillesen (ZA/RSA SBK/18,86), 83. Marc Neumann (DE/IDM STK/18,31), 84. Chrissy Rouse (GB/BSB STK/17,45), 85. Michal Bidas (CZ/AARR STK/16,80), 86. Paul Shoesmith † (GB/BMW RRC/16,80), 87. Janez Prosenik (SI/EWC SBK/15,65), 88. Etienne Nelson (ZA/RSA SBK/15,43), 89. Lim Hogon (KR/MFJ/15,33), 89, Shinya Takeishi (JP/MFJ/15,33), 91. Dominic Herbertson (GB/BMW RRC/13,80), 92. Léon Benichou (FR/FR EU/13,54), 93. Evert Stoffberg (ZA/RSA SBK/13,14), 94. Pedro Rodriguez (ES/CEV/12,60), 95. Matthieu Lussiana (FR/WorldSBK/12,20), 96. Gauthier Duwelz (BE/STK1000/11,50), 97. Dominic Chang (SG/MSC STK/11,20), 98. Björn Stuppi (DE/IDM STK/9,54), 99. Michal Fojtik (CZ/AARR STK/9,20), 100. Howie Mainwaring Smart (GB/BSB SBK/8,80), 101. Sabine Holbrook (DE/AARR SBK/7,60), 102. Federico D’Annunzio (IT/STK1000/7,50), 103. Pierre Bezuidenhout (ZA/RSA SBK/6,57), 104. Thomas Toffel (CH/STK1000/5,75), 105. Pascal Meslet (FR/FR EU/4,92), 106. Valter Patronen (FI/CEV/4,80), 107. Matej Smrz (BSB SBK/ 4,60), 108. John Krieger (ZA/RSA SBK/4,57), 109. Heinrich Rheeder (ZA/RSA SBK/3,29), 110. Jakub Smrz (CZ/BSB SBK/3,20), 111. Eric Dagault (FR/FR EU/1,23), 112. Elwyn Steenkamp (ZA/RSA SBK/1,14), 113. Daniel Cooper (GB/BMW RRC/0,00), 113. Christophe Costes (FR/FR EU/0,00), 113. Stefan Dolipski (DE/AMA STK/0,00), 113. Ryan Farquhar (GB/BMW RRC/0,00), 113. Ben Godfrey (GB/BSB STK/0,00), 113. Mike Roscher/Anna Burkard (DE/SWC/0,00), 113. Joan Sardanyons (ES/CEV/0,00), 113. Tomas Svitok (SK/AARR STK/0,00), 113. Jacques van Wyngaardt (ZA/RSASBK/0,00)

 

Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 7151 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.