8 dicembre 2016

Roma, Forlanini, Santori, FDI: “La morte di Sara ha nomi e cognomi. Lacrime di coccodrillo per una tragedia annunciata”

“I responsabili per la morte di Sara Bosco hanno nomi e cognomi. La tragedia annunciata che ha visto la giovane sedicenne perdere la vita per overdose in un padiglione dell’Ospedale Forlanini di Roma, si poteva evitare se solo il Presidente della Regione Lazio Zingaretti e la sua Giunta si fossero minimamente interessati in questi anni di governo delle condizioni di abbandono in cui versa l’ex nosocomio, rifugio di immigrati clandestini, tossicodipendenti, prostitute, senza tetto, balordi, spacciatori tra immondizia, pavimenti allagati, guano dei piccioni e vetri rotti” lo dichiara il consigliere regionale del Lazio di Fratelli d’Italia, Fabrizio Santori, che in tempi non sospetti ha presentato un esposto alla Procura della Repubblica di Roma per richiedere interventi rapidi e preservare da degrado e violenza questo grande patrimonio storico e monumentale. “Purtroppo ha vinto l’indifferenza e il lassismo dell’amministrazione Zingaretti che spero ora ci risparmi delle solite lacrime da coccodrillo utili solo a disgustarci e rammaricarci ancora di più per una giovane vita che poteva essere salvata” conclude Santori.

About Emanuele Bompadre 8279 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.