11 dicembre 2016

Stock1000 – Round 2, Assen il week end del Pata Yamaha Official Stock Team

Pole position per il pilota Riccardo Russo del PATA Yamaha Official Stock Team che ha combattuto egregiamente nella gara di questo pomeriggio nonostante le numerose interruzioni a causa di bandiere rosse e condizioni di pista sfavorevoli. Purtroppo il pilota italiano ha finito la gara di 9 giri in anticipo, cadendo alla curva 12 al quinto giro mentre era in seconda posizione a pochi millesimi dal primo

Russo è stato immediatamente portato al centro medico del circuito dove è stato sottoposto controlli e radiografie sulla sua gamba destra. Al pilota d è stata diagnosticata la frattura della tibia destra ed è stato trasferito al Wilhelmina Ziekenhuis Assen (ospedale) per un ulteriore intervento medico.

Florian Marino ha subito un intervento chirurgico alla gamba destra nella tarda serata di sabato. L’incidente nelle qualifiche di ieri gli aveva provocato fratture al bacino, femore, tibia e perone. Il francese si sta riprendendo alla Wilhelmina Ziekenhuis Assen (ospedale Assen) e cercherà di tornare a casa in Francia nel corso della settimana.

Abbiamo iniziato le qualifiche fin dal primo minuto quando la pista era asciutta ed incominciava a cadere qualche goccia di pioggia. Ho cercato fin dal primo giro di impostare un buon tempo nel caso in cui avrebbe cominciato a piovere copiosamente. Non stavo prendendo rischi enormi e guidavo con attenzione. Purtoppo la pista di Assen è diventata presto scivolosa e sono caduto “normalmente”, stavo scivolando verso l’esterno del tracciato ed ero quasi pronto per tornare in piedi, ma in quel momento una moto è arrivata da dietro e mi è passata sopra le gambe. In questa parte della pista siamo in quarta marcia, e tutto è accaduto molto velocemente solo alla fine ho potuto capire quello che mi era accaduto. Ho cercato di mettere la gamba nella posizione corretta e fino a che non ho ricevuto le prime cure il dolore era da incubo! Ora, dopo l’operazione, sono molto triste perché ci è voluto molto tempo per tornare in buona forma dopo un lungo periodo di recupero dello scorso anno. Mi sentivo in forma come mai prima, quindi è davvero un peccato essere di nuovo fuori dalle corse per un infortunio. E’ stato un incidente sfortunato ma non vedo l’ora di recuperare al 100% e spero di ritornare allo stesso livello di forma al più presto. Voglio ringraziare la Yamaha Motor Europe e la mia squadra per il loro supporto, così come il mio allenatore Adrien Morillas, che è sempre rimasto al mio fianco.

Florian Marino #21

La mia prima partenza per la gara di ieri è stata molto veloce e la moto andava molto bene, ma dopo un giro c’è stata la bandiera rossa. Nella seconda partenza c’è stato ancora una volta un posticipo per una rottura del motore di una moto durante il giro di ricognizione e quindi di nuovo un altro schieramento. Ho spinto al massimo per creare un vuoto nella prima parte di gara. Ho scelto le gomme intermedie, ma gli altri piloti avevano optato per le rain o le slick. Per quattro o cinque giri la moto funzionava bene, De Rosa mi ha sorpassato, ma sapevo che la gara stava quasi per finire così ho cercato di mantenere la mia posizione. All’uscita della curva 12 un high-side mi ha scaraventato per terra con la conseguente frattura della tibia. Io sono ok, ma le mie speranze per vincere il campionato sono finite e sono molto deluso per la Yamaha, per il mio Team e per me stesso. Ci vorranno dai due ai tre mesi per il completo recupero, ma spero di essere in grado di tornare in pista a Misano, il 19 Giugno per continuare a correre in pista.

Riccardo Russo #84

Florian Marino ha una frattura ileo pubica (frattura del bacino), che non richiede operazioni chirurgiche. Ha altre due fratture alla gamba destra che hanno richiesto un intervento chirurgico. Ha subito una frattura del femore che è stata curata con l’inserimento di un chiodo, e una frattura cruris ( frattura della tibia e del perone), che abbiamo rafforzato ed accompagnato con una placca. L’intervento è andato bene senza complicazioni durante tutte le procedure, servirà del tempo per la guarigione. La sua gamba tornerà in sesto, ma prevediamo che ci vorranno circa tre mesi prima che potrà appoggiare il peso sulla gamba destra. La sua dimissione dall’ospedale dipenderà dalla guarigione delle ferite chirurgiche. E ‘ ancora presto, Florian si trova nelle prime fasi del processo di recupero, si prevede che potrà ritornare in Francia nei prossimi giorni.
Ricardo Russo come Florian ha una frattura della tibia e del perone. E’ stato necessario un intervento chirurgico con l’inserimento di una placca osteosintetica. La frattura non è scomposta e prevediamo che il tempo di riabilitazione sarà di tre mesi prima che l’arto possa sopportare carichi. Russo sarà dimesso dall’ospedale nei prossimi giorni.

Chirurgo Ortopedico Bodo Iprenburg

Archiviata la sfortunata gara di Assen per l’infortunio di entrambe i piloti, il Team Ufficiale Yamaha ( MotoXRacing ) si sta organizzando in vista della prossima gara di Imola. Sara’ dunque del team manager Sandro Carusi il difficile compito di rimpiazzare Riccardo Russo e Florian Marino.

Questo e’ un compito che un team Manager non vorrebbe mai affrontare a campionato aperto: correre ai ripari durante la stagione di campionato può voler dire che qualcosa è andata per il verso sbagliato. In questo caso due infortuni gravi ci obbligano a riorganizzare la squadra molto in fretta. Purtroppo questa è una delle situazioni che fanno parte di questo sport e sono pronto ad affrontarla. Presto insieme a Yamaha comunicheremo i nomi dei nuovi piloti”.
Team Manager Sandro Carusi

Una gara, rispetto alle aspettative, deludente, era impossibile immaginare che andasse a finire così male, ma per questo non possiamo darci per vinti. La squadra è forte e affiatata sentiamo il bisogno di dimostrarlo vincendo ancora.

About Emanuele Bompadre 8297 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.