4 dicembre 2016

A Pozzuoli c’è “Il piatto della legalità”

Prodotti tipici della Campania provenienti dalle terre e dalle aziende confiscate alla criminalità organizzata. Saranno i protagonisti del concorso “Il piatto della legalità” che si terrà venerdì 15 aprile (dalle ore 10) nella sede di Monterusciello (via Serao, 13) dell’Ipseoa Petronio di Pozzuoli. Ad organizzare l’evento l’istituto alberghiero presieduto dal professor Filippo Monaco e il presidio di Libera dei Campi Flegrei dedicato a Daniele Del Core.

La giornata sarà articolata in due momenti. Si inizia con il convegno aperto al pubblico e alle associazioni del territorio: “Dalla terra dei fuochi alla terra delle eccellenze”. Parteciperanno Filippo Monaco (dirigente scolastico), Antonio D’Amore (coordinatore Libera di Napoli), Ciro Biondi (referente di Libera presidio “Daniele Del Core” dei Campi Flegrei), Bruno D’Urso (magistrato), Giuseppe Scognamiglio (cooperativa sociale Giancarlo Siani), Simmaco Perillo (consorzio Nco – Nuova Cooperazione Organizzata), Nino Cannavale (chef cooperativa sociale Fuori di Zucca) e Tina Cioffo, giornalista e fondatrice del Comitato don Peppe Diana. Il convegno sarà un’occasione per parlare delle problematiche del territorio e delle grandi potenzialità enogastronomiche che esso esprime anche grazie al riutilizzo a fini sociali di beni ed aziende sottratti alla criminalità.

Nella seconda parte della mattinata un’apposita commissione giudicherà i piatti preparati con gli spaghettoni “Venti Liberi” fatti con grano coltivato nei terreni confiscati alle mafie gestiti dalle cooperative di Libera Terra. Per la preparazione dei primi saranno utilizzati anche altri prodotti provenienti dalle terre confiscate. Al concorso partecipano gli allievi accompagnati dai loro docenti dei seguenti istituti alberghieri: Ipseoa “Petronio” di Pozzuoli, Ipseoa “Duca di Buonvicino” di Napoli, Ipseoa “Tognazzi” di Pollena Trocchia e Isis “Ferraris” di CasertaL’iniziativa si svolge nell’ambito del X Anniversario della scomparsa di Daniele Del Core in collaborazione con Fondazione Pol.i.s. e Coordinamento Campano Familiari Vittime Innocenti della criminalità.

“Siamo contenti di aver organizzato un’iniziativa così importante nel nostro istituto – spiega il professor Filippo Monaco, dirigente scolastico dell’Ipseoa Petronio – in questo modo diamo l’opportunità ai ragazzi di conoscere le tante opportunità che offre la nostra terra, i suoi prodotti tipici e unici. I cittadini sono condizionati da una informazione parziale che mette in evidenza solo i lati negativi della nostra terra. Noi invece vogliamo far capire che ci sono tanti aspetti positivi. Abbiamo deciso di invitare a partecipare gli istituti alberghieri di territori rappresentativi della nostra regione”.

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5936 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.