10 dicembre 2016

Cerveteri – Aderisce all’Earth Hour 2016: il 19 marzo Palazzo del Granarone al buio per un’ora

Il Comune di Cerveteri aderisce all’iniziativa Earth Hour 2016, lanciata dal WWF e prevista per sabato 19 Marzo. Alle 20:30 ora locale, i monumenti e i luoghi simbolo delle città di tutto il Mondo, saranno spenti da ogni illuminazione. Il Comune di Cerveteri spegnerà le luci del Palazzo del Granarone aderendo all’appello globale e manifestando, simbolicamente, la lotta al cambiamento climatico a cui si unisce anche la comunità cittadina.

“L’obiettivo – ha spiegato Alessio Pascucci, Sindaco di Cerveteri – non si ferma però al semplice spegnimento delle luci per una sera, ma punta a promuovere tra i cittadini e anche tra le Istituzioni una maggiore consapevolezza ed un impegno nuovo per un atteggiamento più responsabile nei confronti del nostro Pianeta. Sarà un modo per riflettere sull’enorme impatto ambientale dei consumi energetici che ognuno di noi, a casa, nel lavoro e nel tempo libero produce. Come avverrà in tante altre città del mondo, anche noi spegneremo le luci di un luogo simbolo della città. Abbiamo scelto il Palazzo del Granarone, che vediamo ogni sera suggestivamente illuminato dominare dall’alto il panorama e che ospita l’Aula Consiliare e la nuova Biblioteca Comunale. Invito tutti, cittadini ed esercenti, a spegnere, simbolicamente una lampadina per un’ora. A livello globale si misurerà un risparmio energetico enorme”.

L’Earth Hour è un evento internazionale nato nel 2007 in Australia, promossa dal World Wide Fund for Nature Australia (WWF) e dal Sydney Morning Herald. L’Ora della Terra ha segnato spegnimenti celebri in tante città del mondo, persino di interi quartieri o monumento di particolare importanza come la Torre Eiffel di Parigi, il Colosseo di Roma e il municipio di Venezia.

About Ruggero Terlizzi 2880 Articoli
Ruggero Terlizzi è il classico nerd, tecnologia, fumetti, videogames, serie tv e tutto quello che è classificabile nella categoria. È un ottimo disegnatore e ha sempre a portata di mano un taccuino dove fare qualche schizzo. Appassionato anche di auto ha tenuto la rubrica motori su Il Tabloid Motori e da settembre gestisce la rubrica Tech su Il Tabloid.it