3 dicembre 2016

Fringe Italia apre il bando di partecipazione per il Roma Fringe Festival 2016

Dal 2012 a oggi ha cambiato la scena teatrale, proponendo una formula diversa, portando un pubblico meno abituato a teatro e dando visibilità a progetti artistici di qualità, sfidando ogni anno il contesto italiano.
Nel 2016, il Roma Fringe Festival torna a coinvolgere le compagnie teatrali di tutta Italia e non, per dare ancora una volta spazio a nuove drammaturgie, nuovi spettacoli, performance, installazioni e qualsiasi forma e genere di teatro, inteso in ogni sua possibile declinazione.
Tra grandi novità e nuove location, il Roma Fringe Festival, dal 9 marzo al 1 aprile, apre nuovamente il bando per chiamare a raccolta artisti e teatranti, per partecipare tra giugno e luglio 2016 alla più grande festa del teatro italiano, all’insegna del confronto, dei nuovi pubblici e delle nuove proposte.
Tutto, come sempre, con un’attenzione particolare alle novità e alla sperimentazione, ma anche ai progetti più “pop”, per una rassegna destinata a coinvolgere appassionati e grande pubblico, proponendo una panoramica sulla scena italiana e accendendo un cono di luce sulle produzioni indipendenti e off, dando loro un palcoscenico di rilievo.
Negli ultimi 5 anni, infatti, il Roma Fringe Festival ha portato all’attenzione di critica, pubblico e addetti ai lavori compagnie e realtà come il Collettivo Sch.Lab di Dante Antonelli con Fak Fek Fik, considerato uno degli spettacoli più belli dell’intera stagione 2015; Vucciria Teatro, che dalla vittoria del 2013 al 2016 si è affermato come gruppo di sperimentazione di portata nazionale e non solo, aggiundicandosi il premio come miglior spettacolo al San Diego Fringe Festival; Giuseppe Mortelliti, vincitore miglior monologo a cavallo tra California e Messico; Accura Teatro, con Taddrarite, anche ospite dell’In Scena Festival di New York; Le Cattive Compagnie segnalati dal New York Times e due volte vincitori del Premio Vincenzo Cerami; Sciara Progetti, con 500 repliche in oltre 100 località italiane ed estere; Caterina Gramaglia con il commovente progetto su Giulietta Masini e Federico Fellini; Giorgia Gigia Mazzuccato, giovane talento della scena italiana, recensita da Dario Fo e apprezzatissima con il suo “Guerriere”; Silvio Barbiero con Groppi d’Amore nella Scuraglia…e molti molti altri.
Il Bando Roma Fringe Festival 2016, è aperto a: compagnie teatrali, singoli artisti, performer o danzatori, senza limiti di età, residenti in Italia o all’Estero. 
Bando aperto fino al 1 aprile: clicca qui per saperne di più
www.romafringefestival.it