11 dicembre 2016

Calcio – Serie D, Albalonga, Mioni: “Play off? Prima salviamoci, poi penseremo ad altro”

Un successo fondamentale. L’Albalonga ha superato il Castiadas per 2-1 tornando ad esultare al Pio XII dopo circa un mese e mezzo di astinenza dalla vittoria del 13 dicembre con un’altra sarda, l’Arzachena. Una vittoria arrivata in pieno recupero grazie alla freddezza di Pintori che ha conquistato e poi segnato il calcio di rigore decisivo dopo che La Terra, nel corso del primo tempo, aveva pareggiato momentaneamente i conti bissando il sigillo personale realizzato ad Ostia. «Una vittoria sostanzialmente meritata – commenta l’esterno difensivo classe 1994 Gianmarco Mioni – visto che gli avversari sono arrivati poche volte dalle parti del nostro portiere Matera. Abbiamo provato sempre a fare la gara, arrivando al pari in maniera abbastanza veloce e poi nella ripresa siamo riusciti a segnare il gol decisivo su calcio di rigore». Mioni scherza poi sulla decisione di Pintori di andare sul dischetto al posto del consueto “specialista” Cruz. «Credo sia stata un’indicazione del mister, forse ha pensato che da sardo avesse più probabilità di segnare» sorride il difensore che comunque finora è stato protagonista di un’ottima stagione anche a livello personale. «Sono contento dello spazio che sto avendo, non era semplice trovare una società e un tecnico che credessero in un ragazzo del 1994, appena uscito dagli “under” e per di più esterno di fascia dove di solito si piazzano i giovani. Ringrazio il presidente Camerini, il direttore Tomei e mister Gagliarducci per avermi dato fiducia». L’esterno, però, non si sbilancia su un’eventuale rincorsa play off dell’Albalonga, ora a soli tre punti dalla Torres quinta della classe. «Prima dobbiamo conquistare la salvezza perché in questo campionato non puoi mai stare tranquillo. Poi ovviamente se rimarremo in quella zona di classifica, proveremo a giocarci le nostre carte». Nel prossimo turno i castellani saranno ospiti del San Cesareo. «Una squadra che ha vinto ad Ostia e che giustamente crede nella salvezza. Sarà una partita difficile come tutte quelle di questo girone – conclude Mioni -, ma noi vogliamo conquistare altri tre punti».